menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, soldi per gli straordinari dei vigili: "Chiedo più controlli nelle zone della movida"

L'assessore De Corato chiede a sindaci e comandanti delle polizie locali maggiori controlli

"Rivolgo un appello ai sindaci ed ai comandati delle Polizie locali lombarde affinchè aumentino i controlli nelle zone della movida, in particolar modo durante la sera". La firma sull'invito a primi cittadini e ghisa è quella dell'assessore regione alla sicurezza, Riccardo De Corato, che ha così chiesto un ulteriore sforzo per gestire al meglio la difficile fase 2 dell'emergenza Coronavirus

"I bar ed i ristoranti - ha aggiunto l'assessore - hanno ricevuto da Regione Lombardia la possibilità di riaprire nel rispetto delle regole. Ed è proprio per verificare il rispetto delle norme che sono fondamentali i controlli delle Polizie locali. Proprio riconoscendo l'importanza del lavoro, come assessorato a fine marzo abbiamo stanziato 464.000 euro per il progetto 'Smart Covid19'. Con questo finanziamento, fino alla fine di maggio, potranno essere pagati gli straordinari dei vigili facenti parte dei comandi dei 60 comuni che hanno aderito. Mi auguro - ha auspicato De Corato - che sindaci e comandati accolgano il mio appello". 

Termoscanner e caschi per i vigili (non a Milano)

Lo stesso De Corato, poco prima, aveva spiegato come potranno essere usati i soldi: per "acquistare, tra le dotazioni strumentali, anche i caschi per la rilevazione della temperatura a distanza e i termoscanner". Si tratta di "una integrazione dell’accordo già sottoscritto tra la Regione Lombardia e i Comuni di Como, Cremona, Lodi, Mantova, Pavia e Varese per la realizzazione di progetti finalizzati all’attivazione sperimentale dei Nuclei di tutela ambientale e di sicurezza urbana", ha chiarito l'assessore.

"A seguito dell’approvazione della delibera, i 6 comuni - tra cui non c'è Milano - sottoscrittori dell’accordo finalizzato all’istituzione dei nuclei di sicurezza urbana, potranno quindi acquistare scanner termico, caschi termoscanner, termometri infrarossi, termocamere. A questi - ha rimarcato De Corato - si aggiungono le dotazioni già acquistabili: biciclette elettriche, droni, radio portatili, dash cam, body cam, defibrillatori, metal detector, fototrappole, utili per le discariche abusive".

“Come Regione Lombardia - ha specificato - riteniamo molto utile dotare le Polizie locali delle amministrazioni che hanno avviato i Nuclei di tutela urbana ed ambientale, di strumentazione particolare per l’emergenza Coronavirus: scanner termico, caschi termoscanner, termometri infrarossi e termocamere. Un altro segnale - ha concluso - di estrema attenzione verso chi, quotidianamente, è in prima linea anche in questo periodo particolare”.

L'appello di De Corato è arrivato proprio nel giorno in cui il presidente di regione, Attilio Fontana, ha evidenziato che ci sono "troppi apericena e bar pieni" paventando un nuovo rischio di chiusura

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento