rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Coronavirus

Secondo Galli non è ancora tempo di togliere il coprifuoco

"Se apriamo veramente tutto, non ci sarà più l'attenzione", ha detto nella mattinata di lunedì 10 maggio

Non è ancora il momento di posticipare il coprifuoco secondo Massimo Galli, direttore di Malattie infettive dell'ospedale Sacco di Milano. L'esperto, ospite di 'Buongiorno' su SkyTg24 nella mattinata di lunedì 10 maggio, rispondendo alla domanda sulla possibilità che il coprifuoco venga spostato alla mezzanotte ha sottolineato le sue preoccupazioni: "Guardiamo i numeri, per me il segnale deve essere di attenzione. Se apriamo veramente tutto, non ci sarà più l'attenzione come sta accadendo già da 15-20 giorni".

Nel frattempo il governo sta ragionando sull'ipotesi di togliere il coprifuoco. Per il momento la misura resta in vigore ma secondo il sottosegretario alla salute del Movimento 5 Stelle Pierpaolo Sileri l'esecutivo starebbe pensando di rimodulare la restrizione posticipandola di una o due ore tra circa due settimane, quindi verso la fine di maggio.

Sileri ha precisato anche che si aspetta un aumento dei contagi ma evidentemente l'esecutivo è pronto a prendersi i rischi "calcolati" di cui parlava Mario Draghi qualche tempo fa. "Con le riaperture aumenteranno, nelle prossime settimane, i nuovi positivi, ma solo per le fasce di età più giovani, come avvenuto nel Regno Unito e in Israele. Ma se il vaccino corre tra i giovani ci sono minori conseguenze".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Secondo Galli non è ancora tempo di togliere il coprifuoco

MilanoToday è in caricamento