"Chiudere solo Milano e Napoli è una stupidaggine": l'idea del governatore De Luca

"Le uniche misure che sono tollerate ed efficaci sono quelle di carattere nazionale"

De Luca

“L’ultima stupidaggine che ho sentito riguarda la chiusura di territori interi come Napoli e Milano. Nessuno si permetta di immaginare delle misure mezze-mezze”. Lo ha dichiarato Vincenzo De Luca, governatore della Campania, durante una diretta social. “Siamo ad un livello di gravità del contagio, che le uniche misure serie e efficaci sono di carattere nazionale. Il resto è tempo perso”, ha detto l’ex sindaco di Salerno, per il quale ci sono delle regioni dove la percentuale di contagio “è maggiore di alcune zone metropolitane, come ad esempio Napoli”.

“Siamo in fase estramamente grave in Italia - ha detto - e serve spirito unitario. Media hanno intervistato cialtroni mascherati. Abbiamo ascoltato sindaci che sono delle nullità che hanno abbandonato le proprie città e fatto zero contro il virus, che non hanno cacciato un euro per le famiglie in difficoltà. Gente che sarebbe stata affidata ai servizi sociali da anni. Abbiamo bloccato la didattica in presenza per primi in Italia per dati drammatici nel mondo scolastico che avevamo”.

“Non ho incontrato neppure una mamma vogliosa di portare a scuola i bambini con questa epidemia. Hanno intervistato le tv nazionali mammine con bambine desiderose di andare a scuola - ha aggiunto ironico - sono geneticamente modificate. Sta emergendo il meglio (personale medico che lavora al limite delle forze fisiche) e il peggio (gente che fa solo demagogia e critiche). Critico il governo ritardi nelle decisioni. Sottovalutazione grave della pesantezza dell'epidemia oggi. Fa accumulare contagi che portano al collasso ospedaliero”.

“Nessuno dica stupidaggini. Le uniche misure che sono tollerate ed efficaci sono quelle di carattere nazionale, il resto sono cose intollerabili” conclude De Luca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, spacca vetrata all'Esselunga e cerca di rubare i soldi dalle casse: preso

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • Bresso (Milano), due agenti della polizia locale accoltellati: uno è grave

  • Coronavirus, dal 27 novembre la Lombardia vuole diventare zona arancione. Cosa cambia

  • Violenza sessuale a Milano, ragazza stuprata dal cugino del padre: "Se parli ti taglio la testa"

Torna su
MilanoToday è in caricamento