Milano, il comune diffida gli "organizzatori" del dj set abusivo in strada. Sala: "Usiamo la testa"

Il fatto è stato reso noto dal primo cittadino di Milano nella mattinata di martedì 5 maggio

La festa in strada

Sono stati diffidati i due deejay che hanno organizzato un dj set abusivo in via Nino Bixio a Milano. Lo ha reso noto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, nella mattinata di martedì 5 maggio durante il suo consueto videomessaggio sui social: "La città non è vostra — ha commentato —. Ieri abbiamo mandato un controllo ed è partita una diffida. La prossima volta non sarà così".

Il sindaco si è poi rivolto ai ragazzi: "Usiamo la testa, non siete sul set di 'Grease' o di 'Lalaland', è il momento in cui bisogna usare la testa". Quindi ha aggiunto: "Mi sono arrivate una valanga di segnalazioni su questa scena definita 'ignobile', 'inaccettabile'. È vero, è profondamente sbagliata. Non è il momento però di dividerci tra buoni e cattivi ma di essere responsabili, siamo entrati insieme in questa crisi e dobbiamo uscirne insieme col buonsenso".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Proseguono le riaperture di Milano

Nella serata di lunedì il primo cittadino ha firmato due provvedimenti sulla riapertura dei cimiteri milanesi e dei mercati rionali scoperti. "Con il primo provvedimento riapriamo gli otto cimiteri milanesi - ha detto Sala -. Si tratta di Baggio, Bruzzano, Chiaravalle, Greco, Lambrate, Muggiano, Maggiore e Monumentale -. Abbiamo avuto tante richieste di poter andare a pregare sulla tomba dei cari e pensiamo che sia giusto così, ovviamente con le solite regole e con prudenza". Il secondo provvedimento riguarda invece la riapertura dei mercati rionali scoperti: "Da giovedì ne riapriamo 26 su 94 - ha aggiunto Sala - con le seguenti regole: solo banchi alimentari, spazi recintati, controllo della temperatura all'ingresso, controllo del numero di persone che entrano e distanza tra vari banchi". Poi ha concluso: "Andiamo avanti, siamo a Milano e possiamo uscirne bene".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, passante insegue un rapinatore in metro e con un pugno lo riduce in coma

  • Incidente a Milano, scontro tra monopattino e auto: cade e sfonda il parabrezza, uomo in coma

  • Incidente a Milano, terribile schianto in pieno centro: gravissimo un ragazzo

  • Orrore per una mamma di Milano, violentata e picchiata davanti ai suoi bimbi: un arresto

  • Rapinatore bloccato con un pugno in faccia da un passeggero: fermato e liberato 24 ore dopo

  • Follia sul bus Atm, "sgridato" per la bici a bordo: sfonda il vetro e aggredisce l'autista

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento