menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Repertorio

Repertorio

Coronavirus: "Dipendenti dei supermercati in condizioni estreme senza barriere alle casse"

"Non basta contingentare gli accessi", si legge in una nota di Filcams Cfil Milano, Fisacat Cisl Milano e Uiltucs Milano

Più tutele per i lavoratori che in piena emergenza Covid-19 non possono fermarsi. È quanto chiededono le sigle sindacali Filcams Cfil Milano, Fisacat Cisl Milano e Uiltucs Milano per i dipendenti dei diversi settori rimasti aperti al pubblico.

"Le lavoratrici e i lavoratori del commercio, dei servizi, del turismo e delle mense - si legge in una nota firmata dal sindacato - stanno garantendo in queste difficili giornate un servizio fondamentale a tutta la cittadinanza sostenendo uno sforzo che va ben oltre le loro possibilità. Spesso, denunciano le sigle sindacali, soprattutto nei negozi alimentari, che sono stati presi d'assalto negli ultimi giorni, i dipendenti sono costretti a lavorare "in condizioni estreme", con afflussi straordinari e di complessa gestione, "che rischiano di impattare sulla salute".

"Il decreto 8 marzo 2020, art.1 comma r - specificano i sindacati - prevede tassativamente il rispetto delle distanze di sicurezza, di cui l’allegato 1 comma d, e/o del rispetto all’accesso contingentato per evitare assembramenti di persone. Stiamo riscontrando in gran parte delle aziende, in particolare nella grande distribuzione, una condizione di non ottemperanza a tale normativa (assenza di barriere fisiche in caso di distanza inferiore al metro) con potenziali gravi pericoli in particolare per gli addetti alle casse".

Secondo il sindacato la situazione è gravissima e le aziende dovrebbero prendere al più presto precauzioni per tutelare i lavoratori, oltre a quella già adottata di contingentare gli accessi. La proposta è quella di introdurre barriere alle casse, aprirle in maniera alternata e far rispettare le distanze indicate dal decreto ministeriale. Da ultimo vengono sollecitati anche ammortizzatori sociali per i dipendenti dei negozi che hanno deciso spontaneamente di chiudere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona gialla: le faq aggiornate e le regole per capire cosa si può fare

Attualità

È stato creato un giardino zen in pieno centro a Milano

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento