menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid, confermato stop a spostamenti tra regioni: Lombardia chiusa fino a fine marzo

L'indicazione del governo Draghi è proseguire con lo stop agli spostamenti fuori regione

Le regioni italiane si blindano, ancora. Il primo decreto della presidenza del consiglio dei ministri, il primo Dpcm che porterà la firma di Mario Draghi, confermerà infatti il divieto di spostarsi da una regione all'altra in tutta Italia. 

Durante il consiglio dei ministri di lunedì mattina - salvo sorprese, al momento escluse - l'esecutivo prorogherà di 30 giorni la chiusura dei confini regionali. I divieti, in scadenza al 25 febbraio, saranno quindi allungati al 27 marzo, anche se è possibile che a quel punto si decida di arrivare direttamente alla fine del mese. 

Così, la Lombardia resterà chiusa per un altro mese e si potrà uscire dalla regione - compilando l'apposita autocertificazione - soltanto per gli ormai classici motivi di necessità, di salute o lavorativi. Sarà anche possibile cambiare regione per raggiungere una seconda abitazione di proprietà. 

Nel nuovo Dpcm dovrebbe essere confermata anche la suddivisione in colori dell'Italia, con le fasce giallo, arancione e rosso che dovrebbero restare ognuna con i propri divieti e le proprie restrizioni. In caso di aggravamento della situazione epidemiologica - in tutta la Nazione l'Rt è dato in crescita - non è esclusa una zona arancione per tutta Italia, con una sorta di lockdown soft per tutte le regioni. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Isolata in Lombardia una nuova (e rarissima) variante di covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento