Coronavirus Stazione Centrale / Via Ruggero Boscovich

Il party (abusivo) dei bocconiani per la festa nazionale norvegese

La festa in un'abitazione in via Boscovich. In casa erano in 24

L'intervento dei carabinieri

Quando l'orgoglio nazionale chiama. Ventiquattro ragazzi, tutti giovani norvegesi che vivono a Milano per seguire un corso di studi all'università Bocconi, sono stati multati lunedì sera a Milano dopo essere stati sorpresi in un appartamento a far festa. 

Ad allertare i carabinieri, quando mancavano pochi minuti alle 22, è stato un vicino di casa che ha telefonato al 112 segnalando caos e schiamazzi in un appartamento di via Boscovich, tra la stazione Centrale e Porta Venezia. 

I militari del Radiomobile intervenuti hanno subito individuato l'abitazione e all'interno hanno trovato 24 persone, tutti universitari tra i 23 e i 25 anni. Sono stati gli stessi giovani a spiegare che si erano riuniti per celebrare il 17 maggio, che in Norvegia è il "Giorno della costituzione" ed è festa nazionale. 

La giustificazione, però, è servita a poco perché in Italia le norme anti covid vietano ancora assembramenti e party privati nelle abitazioni e quindi per gli universitari sono scattate le sanzioni da 400 euro ciascuno previste dal decreto.  
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il party (abusivo) dei bocconiani per la festa nazionale norvegese

MilanoToday è in caricamento