Coronavirus

Cento paia di scarpe davanti al Pirellone: il flash mob ambientalista sulla pandemia da Covid-19

«Manifestiamo come da diritto costituzionale rispettando il distanziamento prescritto»

Flash mob dell'associazione ecologista Extincion Rebellion Milano al Pirellone, sede del consiglio regionale della Lombardia. I miilitanti hanno simbolicamente lasciato cento paia di scarpe davanti al grattacielo simbolo di Milano e della Regione per chiedere conto all'istituzione di come è stata gestita l'epidemia sanitaria da Covid-19 e chiedere "giustizia climatica".

VIDEO. Cento scarpe vuote per le vittime del Covid

Le ragioni della manifestazione

Le cento paia di scarpe «rappresentano i morti di Covid-19 e quelli della catastrofe eco-climatica», scrive il collettivo sui social network. Il collettivo ha sottolineato di avere manifestato secondo un diritto costituzionale, pur rispettando le regole di distanziamento sociale dettate dal decreto della presidenza del consiglio del 26 aprile: «La nostra ribellione - scrive il collettivo - continua». «Intendiamo manifestare la nostra solidarietà nei confronti delle vittime di questa pandemia e di ogni altra manifestazione della crisi ecologica. Molti sono stati i morti causati dalla pandemia, e se l'emergenza ecologica non verrà riconosciuta ce ne saranno innumerevoli altri».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cento paia di scarpe davanti al Pirellone: il flash mob ambientalista sulla pandemia da Covid-19

MilanoToday è in caricamento