"Aiutateci o non ripartiamo": flashmob dei tour operator in Stazione Centrale

La mobilitazione si è svolta in contemporanea in altre città d'Italia

Il flashmob (foto viaggiatoridelmondo)

Con una maglietta gialla in piazza Duca d'Aosta, davanti alla Stazione Centrale, per chiedere aiuti concreti per il settore turistico. È il flashmob di tour operator e agenzie viaggi che si è svolto a Milano - e in contemporanea a Firenze e Torino - nella mattinata di mercoledì 27 maggio. 

"Noi delle agenzie viaggi e tour operator non siamo invisibili - hanno detto i partecipanti - stiamo facendo sentire forte la nostra la nostra voce. Noi dobbiamo uscire dall'anonimato: noi siamo la Lombardia". La richiesta è quella di un supporto al turismo, ambito che ha accusato un duro colpo a causa dell'epidemia Covid-19. Le misure del decreto Cura Italia, secondo i rappresentanti delle categorie di settore, sono insufficienti a fare ripartire gli operatori turistici, che attualmente vivono il rischio concreto di non riuscire a tornare in attività.

Tra le richieste dei manifestanti un supporto economico regionale che affianchi quello nazionale, il coinvolgimento di agenzie viaggi e tour operator nella promozione regionale e una lotta impietosa all'abusivismo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, spacca vetrata all'Esselunga e cerca di rubare i soldi dalle casse: preso

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • Bresso (Milano), due agenti della polizia locale accoltellati: uno è grave

  • Coronavirus, dal 27 novembre la Lombardia vuole diventare zona arancione. Cosa cambia

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

Torna su
MilanoToday è in caricamento