Covid, tre focolai in strutture sanitarie: ospedali di Luino e Angera e una clinica a Pavia

Secondo le direzioni, la situazione è sotto controllo in tutt'e tre i casi

Repertorio

Sedici operatori sanitari positivi al covid-19 nell'ospedale di Luino, di cui uno con sintomi, e otto positivi in quello di Angera, di cui tre pazienti e cinque operatori. I numeri dei due focolai varesini spaventano, ma soprattutto perché si sono verificati all'interno di ospedali. A Luino è stato già avviato lo screening di massa con tamponi per il personale e i degenti; secondo quanto si apprende, i positivi sono tutti operatori del blocco delle sale operatorie. Di conseguenza l'azienda ospedaliera ha deciso di sospendere l'attività chirurgica in attesa degli esiti dei tamponi.

I pazienti positivi di Angera sono stati trasferiti nel reparto covid del Circolo di Varese, mentre lo screening è stato avviato sugli operatori: quelli covid-positivi sono del reparto di radiologia. Si affaccia il fantasma del covid che entra negli ospedali, come a Codogno e ad Alzano Lombardo, ma i responsabili dell'azienda ospedaliera e dell'Ast varesina (una delle province lombarde meno colpite dal covid, tra l'altro) ritengono che la situazione sia sotto controllo.

Un terzo focolaio di coronavirus nella Clinica Città di Pavia, nel capoluogo. In questo caso si è trattato di un contagio tra pazienti del reparto di riabilitazione. Dapprima nessuno presentava i sintomi. Al primo tampone positivo, il reparto è stato sanificato e il paziente spostato, ma ormai era tardi: i positivi al covid sono diventati undici, tutti degenti, e sono stati trasferiti al San Matteo (Pavia) e al San Raffaele (Milano). Tutti gli altri degenti e i dipendenti, un'ottantina di persone, sono risultati negativi al covid.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, spacca vetrata all'Esselunga e cerca di rubare i soldi dalle casse: preso

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • Bresso (Milano), due agenti della polizia locale accoltellati: uno è grave

  • Coronavirus, dal 27 novembre la Lombardia vuole diventare zona arancione. Cosa cambia

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

Torna su
MilanoToday è in caricamento