menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'assessore al Welfare Giulio Gallera

L'assessore al Welfare Giulio Gallera

Coronavirus, secondo Gallera la Lombardia ha retto l'emergenza meglio di New York e Madrid

Gallera è ritornato sulla questione dei malati Covid nelle Rsa: "Rifarei quella delibera"

Un paragone diretto. Netto. Secondo l'assessore al welfare della Regione, Giulio Gallera, la Lombardia ha retto l'emergenza Coronavirus meglio di New York, Madrid e Bruxelles o "altre megalopoli o aree densamente popolate e produttive". È quanto ha detto il membro della Giunta Fontana nella mattinata di giovedì 23 aprile alla trasmissione trasmissione tv 'Aria pulita'.

"Qui è scoppiata la bomba atomica, il primo caso nel mondo occidentale è stato quello della Lombardia, il cratere è stato tra Lodi, Bergamo, Brescia — ha chiosato Gallera —. Noi abbiamo aree della nostra regione con numero di positivi e decessi nettamente inferiori a Venezia, Verona, Reggio Emilia. Vogliamo dire che in una parte della nostra regione siamo stati bravi a fare medicina del territorio, a salvare la vita delle persone e siamo stati incapaci in un'atra area? Mi sembra una ricostruzione francamente un po' bislacca, qui è arrivato senza presentarsi il virus, si è diffuso, ha girato nei bar, negli ospedali per almeno 25 giorni e a un certo punto l'insieme delle persone infette ha fatto esplodere tutto questo".

"C'è chi dice la partita Atalanta-Valencia abbia avuto un ruolo importante, chi dice l'aeroporto di Orio al Serio, chi dice il dinamismo produttivo di quelle aree, ci saranno motivi che poi gli statistici ci diranno ma il dato è che li c'è stata una concentrazione", ha spiegato l'assessore che ha rivendicato i risultati raggiunti.

"Quello che e è successo qui e come lo abbiamo gestito ha prodotto molto meno morti e danni di quello che è successo a New York, a Madrid, a Bruxelles, altre grandi megalopoli o aree densamente popolate e produttive travolte dal virus che hanno avuto molti più positivi e molti più morti di quelli in Lombardia a dimostrazione che noi qui abbiamo retto una grande ondata", ha poi aggiunto Gallera.

"La delibera sulle Rsa la rifarei"

L'assessore al Welfare ha poi affrontato il tema delle Rsa lombarde colpite duramente dal virus. E parlando della delibera di giunta dell'8 marzo (documento che permetteva il ricovero dei pazienti Covid non gravi nelle case di riposo) ha precisato che la rifarebbe.

"La delibera la farei per il bene dei miei concittadini, rispetto alle polemiche che sono sorte dopo forse era meglio lasciare che 150 persone non trovassero posto in un ospedale tanto, purtroppo, i decessi sul territorio sono stati tanti e io oggi sarei meno sotto le polemiche — ha dichiarato —. Però visto che sono un amministratore con l'unico obiettivo di salvare la vita alle persone, io quella delibera la rifarei"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona gialla: le faq aggiornate e le regole per capire cosa si può fare

Attualità

Un uomo è rimasto incastrato col pene nel peso di un bilanciere

Coronavirus

Lombardia zona gialla: cosa potrebbe riaprire dal 26 aprile

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Elezioni comunali 2021

    Il nostalgismo

  • Porta Nuova

    In piazza Gae Aulenti è comparso un enorme caprone di legno

  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento