menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il nuovo graffito

Il nuovo graffito

Coronavirus, continua la "saga" dei graffiti a tema sui treni a Milano: "Ve l'avevo detto". Foto

Treno graffitato "a tema" Coronavirus. A inizio mese era stato colpito un altro convoglio

Stessa mano, stesso tema e stessa vena tra il sarcasmo e l'ironia. Continua la saga dei graffiti "a tema" Coronavirus sui treni milanesi. La serie era iniziata ai primi di febbraio, quando su un convoglio erano comparse la scritta a caratteri cubitali "Coronavirus" e, su una porta, la domanda: "Lavato le mani prima di salire?". 

All'epoca l'emergenza non era ancora esplosa in Lombardia - oggi in regione si contano oltre 200 contagi e 6 morti -, ma evidentemente lo street artist ci aveva visto lungo. E adesso, come testimoniato da Graffiti Milano, pagina Instagram molto attenta al mondo dei graffiti, ha voluto rivendicarlo. 

Nelle scorse ore, infatti, su un altro treno è apparsa una seconda scritta: un semplice, ma chiarissimo "Ve l'avevo detto", quasi a voler sottolineare - appunto - che il writer aveva ragione. 

"L'autore dei due graffiti è lo stesso, è evidente. E nelle scorse ore ha colpito ancora - la riflessione dell'esperta Fabiola Minoletti -. A Milano il graffitismo vandalico è anche sulla cronaca e così qualcuno ha pensato bene di scrivere su un altro treno, facendo ironia su un'emergenza, che sta preoccupando tutti e che ha costretto la regione a prendere misure drastiche".

Foto - Il primo graffito "a tema"

graffiti treno coronavirus-3

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

Coronavirus

Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento