Coronavirus

Green pass per il concerto di Bianca Atzei, i no-vax al sindaco: "Sei un nazista"

L'attacco nonostante in realtà siano possibili tamponi gratuiti in loco per chi non ha il green pass

Un sindaco della Città metropolitana di Milano insultato e attaccato su Facebook perché un concerto che si terrà nel territorio del comune da lui amministrato sarà aperto solo a chi potrà esibilre il green pass. Succede ad Arconate dove, il 26 luglio in piazza Libertà, si esibirà la cantante Bianca Atzei. Quella di organizzare un concerto con un artista di caratura nazionale è una tradizione, ormai, ad Arconate per la fine del mese di luglio e, con le riaperture, nel 2021 è stato possibile "rispettare" questa tradizione.

Tuttavia l'amministratore, oltre ad applicare le normative in vigore come i distanziamenti, la capienza massima, l'obbligo di mascherina e così via, ha pensato che fosse opportuno chiedere l'esibizione del green pass che, come sappiamo, viene dato a chi ha completato un ciclo vaccinale oppure è guarito dal covid o, ancora, ha effettuato un tampone nelle ultime 48 ore con esito negativo. 

Da tutta Italia si è scatenata la guerra da parte del variegato popolo composto sia da no-vax incalliti sia da chi dichiara di essere a favore dei vaccini ma contro le imposizioni. Email, telefonate, lettere scritte su carta e anche vari commenti sui social, sia al sindaco Sergio Calloni, sia ai suoi assessori, sia alla pagina istituzionale del comune sia, benché nulla c'entri, alla cantante che si esibirà, Bianca Atzei appunto.

Un episodio che ricorda da vicino quanto è successo al Teatro Nazionale di Milano che, qualche settimana fa, ha annunciato la decisione di chiedere il green pass per gli spettacoli autunnali. Con analoga "ribellione" su Facebook. Ora, i comuni hanno la facoltà di pretendere il green pass con ordinanze specifiche e il sindaco di Arconate intende restare "fermo" sul punto, nonostante le proteste. Anzi, ha annunciato che denuncerà chi ha utilizzato insulti o epiteti diffamatori come "nazisti". 

Per di più, il primo cittadino ha chiarito che chi sarà sprovvisto di green pass potrà effettuare un tampone gratuito in loco e, se sarà negativo, potrà assistere al concerto (mille i posti disponibili, come da normativa per i live all'aperto). E non è tutto: grazie all'esito negativo del tampone, avrà un green pass valido per quarantott'ore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Green pass per il concerto di Bianca Atzei, i no-vax al sindaco: "Sei un nazista"

MilanoToday è in caricamento