Coronavirus

Servirà il green pass per salire su metro, bus, tram e treni a Milano?

Come cambia dal 1 settembre l'utilizzo del green pass per i trasporti

In città no, fuori regione sì. Novità in vista, dal prossimo 1 settembre, per l'utlizzo del green pass sui mezzi di trasporto, con lo spettro d'utilizzo della certificazione verde che verrà ampliato, e non di poco. 

Al momento il pass - che si ottiene con la vaccinazione, con un tampone negativo nelle ultime 48 ore o con la guarigione dal covid - serve per entrare nei locali al chiuso, per partecipare agli eventi e per i viaggi all'estero nell'Unione Europea, ma dall'inizio del prossimo mese sarà necessario anche per i viaggi nazionali. 

Green pass, tutte le novità dal 1 settembre

Quando serve il green pass sui mezzi? 

A stabilirlo è il decreto legge 6 agosto 2021, n. 111. Si legge nel decreto: "È consentito esclusivamente ai soggetti muniti di una delle certificazioni verdi covid-19, di cui all'articolo 9, comma 2, l'accesso ai seguenti mezzi di trasporto e il loro utilizzo: 

a) aeromobili adibiti a servizi commerciali di trasporto di persone; 

b) navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale, ad esclusione di quelli impiegati per i collegamenti marittimi nello Stretto di Messina; 

c) treni impiegati nei servizi di trasporto ferroviario passeggeri di tipo Intercity, Intercity Notte e Alta Velocità;
 
d) autobus adibiti a servizi di trasporto di persone, ad offerta indifferenziata, effettuati su strada in modo continuativo o periodico su un percorso che collega più di due regioni ed aventi itinerari, orari, frequenze e prezzi prestabiliti; 

e) autobus adibiti a servizi di noleggio con conducente, ad esclusione di quelli impiegati nei servizi aggiuntivi di trasport pubblico locale e regionale". 

Il green pass sarà quindi obbligatorio per tutti gli aerei - anche per le tratte nazionali -, per le navi che collegano due regioni diverse, per molti dei treni - compresi i Frecciarossa, sui cui la capienza sale all'80% - e per i bus di linea tra diverse regioni. 

"I vettori aerei, marittimi e terrestri, nonchè i loro delegati, sono tenuti a verificare che l'utilizzo dei servizi di cui al comma 1 avvenga nel rispetto delle prescrizioni", viene sottolineato nel decreto. 

"Salvi" quindi i mezzi del trasporto pubblico locale e i collegamenti regionali. Quindi a Milano, e nel resto della Lombardia, non servirà il green pass per salire sui treni regionali e sui convogli del Passante o su metropolitane, autobus e tram di Atm. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Servirà il green pass per salire su metro, bus, tram e treni a Milano?

MilanoToday è in caricamento