Mascherine e guanti per terra e nei cestini: «Pericolo per la salute pubblica»

L'allarme di Croce Verde Baggio. Questi prodotti vanno nell'indifferenziato. E già si pensa alla filiera del riciclo

Le immagini postate dalla Croce Verde Baggio su Facebook fotografano un problema con cui si avrà a che fare da qui a prestissimo: lo smaltimento delle mascherine e dei guanti monouso. Materiali "nuovi", almeno nella dimensione in cui vengono utilizzati ora, da quando è scattata l'emergenza sanitaria da Covid-19.

Mascherine e guanti gettati "dove capita", anche per terra. La Croce Verde avverte: «E' una brutta immagine della Fase 2. Con questi atteggiamenti potreste, se positivi, contagiare altre persone. E inquinare un ambiente già saturo di rifiuti». E aggiunge: «Lo scoretto smaltimento dei guanti monouso e delle mascherine (che a seguito di ogni utilizzo devono essere sterilizzate) costituisce un reale pericolo per la salute pubblica. Il Covid-19, con questi comportamenti, avrà sempre terreno facile». 

Conclusione amara: «L'inciviltà da Coronavirus vanifica quanto di buono è stato fatto fino ad oggi. Non è l'Italia che vogliamo vedere». Gli esperti hanno già lanciato l'allarme per quello che potrebbe diventare un problema, sia dal punto di vista economico sia da quello sanitario. E hanno già indicato la strada: realizzare una filiera per il riciclo di questi dispositivi. Il miliardo di mascherine al mese che potrebbe costittuire il fabbisogno della Fase 2 e Fase 3, per non dire dei guanti, appare una vera e propria "bomba" ecologica indiretta. 

Guanti e mascherine nell'indifferenziato

Conosciamo bene l'effetto dell'uso smodato della plastica monuso: pesci e uccelli letteralmente soffocati. Per il momento, l'indicazione è quella di gettare nel comparto indifferenziato questi prodotti. Le mascherine provenienti dagli ospedali vengono prima sanificate e poi smaltite direttamente nei termovalorizzatori. Il problema sta nel fatto che, in questo modo, si perde una filiera di riciclo. 

I casi sono diversi per le mascherine destinate ai sanitari (le ffp2 e ffp3) e quelle ad uso comune. Le prime, al momento, vengono realizzate con diversi materiali e riciclarle è complicato, ma qualcuno sta incominciando a studaire sistemi per farlo. Le seconde, per essere riciclate in modo semplice, dovrebbero essere realizzate con un solo materiale, oppure almeno contenere filtri staccabili e riciclabili mentre la mascherina, in sé, viene almeno riutilizzata più volte.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il problema è aperto e le soluzioni vengono studiate. In attesa, però, la raccomandazione è chiara, e vale per guanti e mascherine come per ogni altro tipo di rifiuto: almeno non si gettino questi oggetti per terra, nei prati o dove altro capita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, il locale che regala chupiti alle donne che mostrano il seno: esplode la polemica

  • La provocazione di Cracco in Galleria (Milano): ai suoi clienti solo mezza pizza

  • L'anziana che ha "truffato" i truffatori: così una 87enne ha fatto arrestare la "nipote" a Milano

  • Trovato morto a 47 anni Alessandro Catone, il "Porco schifo" di YouTube

  • Il maltempo fa paura: "Forti temporali in arrivo, fino a 150mm di acqua in 6 ore" (Poi la grandine)

  • Milano, ecco lo store di Off-White in pieno centro: è il brand per cui tutti si mettono in fila

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento