rotate-mobile
Coronavirus

Inter, Hakimi positivo al coronavirus

L'esterno è risultato positivo al tampone fatto prima della gara di Champions col Borussia

Inter e coronavirus, i guai continuano. Achraf Hakimi è infatti risultato positivo al covid-19. A renderlo noto, mercoledì pomeriggio, è stato il club nerazzurro che ha fatto sapere che la positività dell'esterno marocchino è stata scoperta "in seguito all’ultimo controllo Uefa, previsto dal protocollo della manifestazione, effettuato in vista della gara di questa sera contro il Borussia Mönchengladbach" valevole per la prima partita della nuova Champions League.

Il calciatore, si legge nella nota del club, "è totalmente asintomatico e seguirà da ora le procedure previste dal protocollo sanitario". Hakimi, 21 anni, è arrivato a Milano in estate dal Borussia Dortmund e ha già collezionato con la maglia nerazzurra 4 partite con un gol all'attivo, segnato contro il Benevento. Mercoledì sera sarebbe stato il suo esordio in Europa con l'Inter. 

Inter, gli altri casi di coronavirus

Prima del derby con il Milan, poi perso per 2-1, in casa Inter si era già verificato un mini focolaio con ben sei giocatori risultati positivi e per questo fuori gioco. 

Il primo era stato Bastoni - che era risultato positivo durante il ritiro dell'Under 21 - e poi era toccato, a cascata, a Skriniar, Gagliardini, Nainggolan, Radu e Ashley Young.

Ad ora si sono negativizzati Bastoni e Nainggolan, mentre gli altri cinque - compreso Hakimi naturalmente - restano positivi e quindi saranno costretti a stare in isolamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inter, Hakimi positivo al coronavirus

MilanoToday è in caricamento