Lunedì, 17 Maggio 2021
Coronavirus

Cornaredo, biblioteche ancora chiuse: in piazza e nelle aree verdi i libri "appesi" da prendere

L'iniziativa per tornare a leggere nuovi libri cartacei

Con l'avvio della Fase 2 dopo il totale lockdown, e la possibilità per le persone di uscire di casa anche per recarsi nei parchi, nasce l'iniziativa dei "libri sospesi appesi". Succede a Cornaredo, dove le due biblioteche comunali (quella principale e quella della frazione di San Pietro all'Olmo), ancora chiuse, hanno avuto l'idea di distribuire libri lasciandoli imbustati e appesi nelle aree verdi della cittadina.

«Durante questo periodo di chiusura si sono 'invertiti' i ruoli», si legge in un post su Facebook a cura delle due biblioteche: «Siamo arrivati virtualmente nelle vostre case soprattutto attraverso la piattaforma della biblioteca digitale Csbno, ricca di contenuti gratuiti. Tutto questo ovviamente continuerà a tenervi compagnia ma da oggi, visto che ci viene concesso di uscire un po' più liberamente, abbiamo voluto pensare a tutte le perosne che amano e preferiscono sentire tra le mani il piacere di sfogliare un libro».

Aree verdi, ma non solo: anche muri di case e panchine in piazza. Rigorosamente avvolti in sacchetti di plastica trasparente, i libri possono essere raccolti da chiunque. Si tratta anche di una iniziativa antispreco, perché i libri scelti sarebbero stati destinati al macero dopo i lavori di ricatalogazione e revisione degli scaffali iniziati a febbraio 2020, prima della chiusura per l'emergenza sanitaria da Covid-19.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cornaredo, biblioteche ancora chiuse: in piazza e nelle aree verdi i libri "appesi" da prendere

MilanoToday è in caricamento