menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, Lidl dona 500 mila euro al Sacco e al Papa Giovanni

La donazione della catena di supermercati

Donazione a due ospedali lombardi particolarmente in prima linea sull'emergenza sanitaria da Coronavirus, a Milano e Bergamo. Il denaro arriva da Lidl Italia, catena di supermercati con oltre 650 punti vendita su tutto il territorio nazionale, che ha annunciato una donazione di 500 mila euro equamente suddivisa tra l’Ospedale Luigi Sacco di Milano, in prima linea fin dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, e l’Ospedale di Bergamo, struttura particolarmente colpita dall’evolversi del contagio di questi ultimi giorni. 

La donazione verrà utilizzata per l’acquisto di attrezzature, beni e servizi e per la realizzazione di specifiche iniziative per il miglioramento delle attività di cura e di assistenza relative all’emergenza. «Questo è un momento molto delicato per l’intero Paese e, oggi più che mai, vogliamo esprimere la nostra vicinanza al territorio offrendo un contributo concreto», ha commentato Massimo Silvestri, presidente di Lidl Italia.

«Con questa donazione - ha proseguito Silvestri - desideriamo inviare tutto il nostro sostegno a medici, infermieri e personale sanitario ogni giorno impegnati, con professionalità e dedizione, in prima linea in questa importante battaglia. Un grande impegno che contraddistingue anche tutti i collaboratori di Lidl Italia, e della grande distribuzione orrganizzata in generale, chiamati a garantire un servizio essenziale per la comunità. Uniti ce la faremo».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione, la decisione

Coronavirus

Che fine farà lo smart working a Milano dopo la pandemia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

  • Sport

    Il nuovo logo dell'Inter

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento