Coronavirus, Linate non riapre ancora: l'aeroporto resta chiuso (per almeno 1 mese)

Nuovo decreto del ministero dei trasporti: lo scalo cittadino chiuso almeno fino al 15 luglio

Semaforo ancora rosso per Linate. L'aeroporto di Milano, chiuso da metà marzo dopo il lockdown per l'emergenza Coronavirus, resterà off limits per almeno un altro mese. Lo scalo di viale Forlanini non rientra infatti negli aeroporti che hanno riaperto le porte da lunedì 15 giugno dopo il decreto firmato dalla ministra delle infrastrutture e dei trasporti, Paola De Micheli, e dal ministro della salute, Roberto Speranza. 

I due esponenti di governo hanno tenuto conto - si legge in una nota - "delle numerose richieste dei gestori aeroportuali, della collocazione geografica degli aeroporti in grado di servire bacini di utenza in modo uniforme sul territorio e della loro capacità infrastrutturale". 

Dalla lista resta fuori Linate, che nei mesi scorsi ha "subìto" un importante restyling, che a questo punto dovrebbe continuare ancora durante la chiusura, valida almeno fino al prossimo 15 luglio. È verosimile che da Sea, che gestisce Linate e Malpensa, abbiano scelto di convogliare tutti i voli e i passeggeri soltanto nello scalo varesotto, che da lunedì ha visto riaprirsi il T1 e chiudere il T2, l'unica infrastruttura che aveva sempre continuato a lavorare per "garantire in maniera costante le connessioni per i passeggeri e la circolazione delle merci all’interno del nostro Paese".

"Lo spostamento al Terminal 1 si rende necessario a seguito dell’aumento dei voli offerti dalle compagnie aeree che, a partire dal 3 di giugno, ha portato a registrare una lieve ripresa del traffico, passato dai 3.000 passeggeri della settimana dal 6 al 12 aprile (-99,5%, record storico negativo per il sistema aeroportuale lombardo), ai 22.396 della settimana dal 1 al 7 giugno (-96,9%)", hanno fatto sapere dalla stessa Sea.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, spacca vetrata all'Esselunga e cerca di rubare i soldi dalle casse: preso

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • Bresso (Milano), due agenti della polizia locale accoltellati: uno è grave

  • Coronavirus, dal 27 novembre la Lombardia vuole diventare zona arancione. Cosa cambia

  • Violenza sessuale a Milano, ragazza stuprata dal cugino del padre: "Se parli ti taglio la testa"

Torna su
MilanoToday è in caricamento