menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Repertorio

Repertorio

Coronavirus, l'intera area metropolitana di Milano 'zona rossa'? Il Governo convoca Cts

Il ministro per gli Affari regionali, Boccia ha detto che non è esclusa "la necessità di una, due, tre settimane di stop in alcuni territori, perché l’indice Rt non è uguale dappertutto"

Nel pomeriggio di sabato 31 ottobre è stata convocata d'urgenza una riunione con il premier Giuseppe Conte, i capidelegazione di maggioranza, il ministro Francesco Boccia, il sottosegretario Riccardo Fraccaro e il Cts sul tema Coronavirus. Alla riunione convocata dal premier partecipa anche il Comitato tecnico scientifico, si spiega, perché saranno analizzati i rapporti dell'Istituto Superiore di Sanità.

L'annuncio arrivato nel tardo pomeriggio conferma, in parte i timori già annunciati in mattinata: ossia un ulteriore restringimento delle misure messe in atto per contenere il contagio da coronavirus. Il problema principale, in questo senso, è che la prima indiziata resta la Lombardia con Milano capofila tra le aree maggiormente a rischio chiusura. 

Si tratterebbe, eventualmente di un lockdown regionale e mirato che comprenderebbe verosimilmente l'intera area metropolitana di Milano. Una zona rossa allargata ai comuni limitrofi del capoluogo meneghino, la più colpita da questa seconda ondata del covid 19.

Il ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia avrebbe chiaramente detto che non è esclusa "la necessità di una, due, tre settimane di stop in alcuni territori, perché l’indice Rt non è uguale dappertutto. In questo momento le aree interne non sono nella condizione delle aree metropolitane e nelle aree metropolitane".

Cosa è emerso dall'incontro? Tutti i dettagli

Il bollettino di sabato 31: conferma i numeri di venerdì

Non si ferma la lotta al coronavirus ma la situazione in Lombardia è sempre più critica. Nella giornata di sabato 31 ottobre sono stati accertati altri 8.919 casi in tutta la Regione (a fronte di 46.781 tamponi). Tra Milano e hinterland sono state trovate altre 3.730 persone positive al virus. I dati sono stati resi noti dalla Protezione civile con il consueto bollettino. In Italia i casi sono stati complessivamente 31.758, con 287 morti, nelle ultime 24 ore.

Sono sempre più sotto stress i reparti di terapia intensiva dedicati ai pazienti covid. In Lombardia nelle ultime ore si sono registrati altri 22 ricoveri di persone con gravi insufficienze respiratorie; in totale i reparti di rianimazione stanno curando 392 casi. I posti letto occupati dai pazienti meno gravi sono aumentati di 335 unità per un totale di 4.033. Negli ospedali della regione ci sono in tutto 4.425 persone affette da SarsCov2.

Si allunga la scia di morte provocata dal virus in regione. In una sola giornata ha ucciso altre 73 persone; il totale (ufficiale) è arrivato a quota 17.535. 

bollettino coronavirus oggi 31 ottobre 2020-2-2-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

Coronavirus

Milano, la Lombardia è zona rossa fino al 31 gennaio: "Non è punizione". Le regole

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento