Hub di malati covid al carcere di Bollate, proteste dei sindacati

La decisione

I sindacati penitenziari di Bollate (Milano) si ribellano all'apertura "di un Hub Covid nella struttura detentiva". Lo hanno reso noto nelle scorse ore le principali sigle sindacali della Polizia penitenziaria.

"Siamo stati portati a conoscenza dell'attivazione di una Hub Covid nell'Istituto Penitenziario, e pur comprendendo lo stato d'emergenza sanitaria in cui versa tutto il territorio nazionale, riteniamo inammissibile una sua presenza, senza alcun esame congiunto e senza una strategia condivisa", spiegano.

"Sembrerebbe che sia il Reparto infermeria che il 4/o reparto siano stati adibiti agli utenti Covid in un primo momento, poi spostati dal 4/o al 7/o reparto. Quale personale lavorerà in questi reparti, infermieristico o di Polizia Penitenziaria? Ricordiamo che nell'Hub di San Vittore il Personale di Polizia Penitenziaria che vi lavora è stato scelto su base volontaria ed all'interno lavora personale infermieristico. Il Personale di Polizia Penitenziaria entra solo in situazioni precise individuate da ordine di servizio e con l'equipaggiamento necessario (camice, mascherina ffp2, occhiali protettivi ecc.)", conclude la nota del sindacato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La Lombardia diventa zona arancione: adesso è ufficiale. Ecco da quando e cosa cambia

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

  • Fontana: "Milano rimane zona rossa. Governo vuole mantenerla fino al 3 dicembre"

Torna su
MilanoToday è in caricamento