menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Milano, bruciano mascherine in piazza per protesta: identificati 24 "no mask"

La manifestazione era stata indetta dal movimento ReOpen. In sei già multati, gli altri lo saranno nei prossimi giorni

Finisce con ventiquattro persone identificate dagli agenti la manifestazione "no mask" a Milano, indetta dal movimento ReOpen, tenutasi nel pomeriggio di sabato 20 febbraio 2021 in piazza XXV Aprile. Ne dà notizia la questura.

I partecipanti, radunatisi alle tre del pomeriggio, si sono rifiutati di osservare le prescrizioni stabilte da via Fatebenefratelli in sede di preavviso dell'evento, ossia di indossare le mascherine di protezione e mantenere le distanze interpersonali. Invitati dal funzionario di polizia a mantenere il comportamento anti-contagio, i partecipanti al presidio si sono rifiutati, disposti piuttosto a rinunciare alla manifestazione.

Bruciano le mascherine e improvvisano un corteo

Sempre secondo quanto riferito dalla questura di Milano, alcuni partecipanti al presidio avrebbero quindi dato fuoco ad alcune mascherine in piazza (ma ReOpen smentisce), per poi dirigersi a piedi lungo corso Como scandendo slogan come «libertà!» e «via le mascherine!». I partecipanti al "corteo improvvisato" sono stati identtificati dagli agenti. Sei di loro, giunti fino alla Biblioteca degli Alberi, sono stati multati sul posto, mentre gli altri diciotto, per motivi di opportunità e di ordine pubblico, verranno sanzionati in un secondo momento, in base alle prescrizioni anti Covid.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento