menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto MiaNews

Foto MiaNews

Milano, manifestazione davanti alla sede della Regione: «Salute è sempre più questione di profitto»

Circa cinquecento i manifestanti

Centri sociali, collettivi studenteschi, brigate volontarie per l’emergenza, lavoratrici e lavoratori dello spettacolo, Adl Cobas Lombardia e il sindacato Cub sanità si sono dati appuntamento sotto Palazzo Lombardia, sede della giunta regioanle, per dire che "no, non è andato tutto bene" durante la crisi sanitaria da Covid-19. "Vogliamo giustizia!" è lo slogan scandito da più di 500 manifestanti.

"La salute in Lombardia è da troppo tempo diventata una questione di profitto", sostengono i partecipanti e gli organizzatori del corteo: "Gli interessi privati sono stati anteposti al benessere psichico, fisico e sociale della nostra comunità. Mentre eravamo costretti a restare a casa, moltissimi posti di lavoro non certo fondamentali sono rimasti attivi senza le adeguate misure di sicurezza per garantire gli interessi di pochi".

"In Lombardia - aggiungono - esiste una lobby di politici e affaristi che gestisce la sanità e da decenni lavora per distruggere il settore pubblico in favore di quello privato. Alla speculazione e corruzione si è aggiunta l’incompetenza nel gestire l’emergenza Covid. Di questo da Formigoni a Maroni e infine Fontana e Gallera e la giunta regionale sono politicamente responsabili".

Se la manifestazione in Duomo - quasi contemporanea - chiedeva il commissariamento di Regione Lombardia, davanti alla sede dell'ente i toni sono ben più duri: "Buttiamo giù la cosca lombarda, commissariare non basta" è il leit motiv dei partecipanti al presidio, secondo cui "la vera emergenza inizia adesso, centinaia di migliaia di famiglie hanno perso le proprie fonti di reddito e non vedono alcuna garanzia per il futuro, con il pagamento della cassa integrazione ancora in gravissimo ritardo anche (ma non solo) a causa delle lungaggini burocratiche della Regione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento