menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La presidente

La presidente

Coronavirus, la presidente della Corte Costituzionale Marta Cartabia è positiva

Al momento gode di buone condizioni e si trova in isolamento nella sua casa di Milano

A seguito di alcuni sintomi la presidente della Corte costituzionale Marta Cartabia è stata sottoposta al test del coronavirus ed è risultata positiva. Lo comunica l’ufficio stampa della Consulta.

“Al momento – spiega una nota – la presidente gode di buone condizioni generali e si trova in isolamento presso la sua abitazione di Milano, da dove continuerà a seguire i lavori e l’attività della Corte costituzionale, secondo la programmazione prevista, attraverso i sistemi telematici già predisposti”.

Chi è Marta Cartabia

Nata a San Giorgio su Legnano, in provincia di Milano, il 14 maggio 1963, sposata con tre figli, è professore ordinario di Diritto costituzionale e, nel settembre 2011, è stata nominata dal Presidente della Repubblica giudice della Corte costituzionale, di cui è poi stata vicepresidente dal novembre 2014. Il suo nome, durante l'estate 2019, era entrato nel toto-nomine per la presidenza del Consiglio e nel 2015 era stata citata come possibile candidata alla presidenza della Repubblica. È presidente della Corte costituzionale - prima donna nella storia - dall'11 dicembre 2019.

La sua carriera accademica è stata segnata sin dagli esordi da un'intensa attività di ricerca in ambito costituzionalistico con uno spiccato respiro europeo e internazionale. Ha conseguito il PhD presso l'Istituto Universitario Europeo di Fiesole nel 1993, essendo stata, nel frattempo, Research Scholar presso la Michigan Law School (Ann Arbor, USA, 1991). Ha insegnato in diverse università italiane ed è stata visiting professor in Francia, Spagna, Germania e Stati Uniti. Tra le varie esperienze accademiche si segnalano il Modulo Jean Monnet in Diritto costituzionale europeo (2005-2008), la Clynes Chair in Judicial Ethics, presso l'Università Notre Dame, Indiana (USA, 2013) e l'Inaugural Fellowship presso lo Straus Institute for Advanced Study in Law and Justice, New York University, New York (USA, 2009-2010).

Ha partecipato ai comitati di sviluppo strategico di primari istituti universitari come l'Istituto Universitario Europeo di Fiesole e la facoltà di Giurisprudenza dell'Università Cattolica Portoghese. Dal 2013, è invitata ogni anno al seminario Global Constitutionalism, parte del Gruber Program for Global Justice and Women's Rights organizzato dalla Law School di Yale (USA). Tra gli incarichi istituzionali, è stata assistente di studio presso la Corte costituzionale (1993-1996).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona gialla: le faq aggiornate e le regole per capire cosa si può fare

Attualità

Un uomo è rimasto incastrato col pene nel peso di un bilanciere

Coronavirus

Lombardia zona gialla: cosa potrebbe riaprire dal 26 aprile

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Porta Nuova

    In piazza Gae Aulenti è comparso un enorme caprone di legno

  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento