rotate-mobile
Coronavirus

Tamponi e mascherine: cosa dice la (nuova) circolare di regione Lombardia sul covid

Il Pirellone scrive ad Ats, Asst e Irccs. Così si torna a parlare di covid

Parola d'ordine, prevenzione. Per non ricadere ancora nell'emergenza. In Lombardia si torna a parlare di covid, in vista della stagione più fredda e di un lieve aumento dei contagi. Nelle scorse ore il Pirellone ha infatti inviato una nota alle Ats, Asst e Irccs per fornire alcune linee guida sui protocolli da rispettare. 

La nuova circolare punto per punto

Oggetto della comunicazione: "Indicazioni e aggiornamenti per la protezione dei soggetti fragili all'interno delle strutture ospedaliere e delle Rsa", si legge in un comunicato del Pirellone. Lo scopo, chiarissimo, è quindi evitare che le strutture sanitarie - soprattutto quelle che ospitano gli anziani - si trasformino in nuovi focolai. "L'obiettivo è quello di mantenere alta l'attenzione raccomandando l'utilizzo di mascherine per la difesa dai virus respiratori", hanno spiegato dalla regione.

"Il covid - ha chiarito l'assessore al welfare Guido Bertolaso - fortunatamente grazie ai vaccini e ai passi avanti delle cure ora convive con noi senza provocare i danni dei primi anni di pandemia. Sappiamo bene però che per alcune categorie di pazienti, come gli immunodepressi e i fragili, può ancora costituire un pericolo di vita", ha rimarcato l'esponente della giunta Fontana. Da qui la decisione di inviare "una circolare ad Ats, Asst e Irccs lombardi, che prevede un'azione mirata a proteggerli quando si trovino all'interno delle strutture ospedaliere e residenziali socio sanitarie".

I consigli sono i soliti: dai tamponi all'utilizzo delle mascherine passando per l'isolamento dei positivi. "Nella nota - ha evidenziato l'assessore - ricordiamo tutte le azioni da intraprendere sia per quanto riguarda l'effettuazione dei tamponi prima di ricoveri, trasferimenti tra reparti di ospedali o in Rsa e Rsa, che per gestire i casi positivi tra i pazienti o gli operatori sanitari. Una particolare attenzione l'abbiamo posta sull'utilizzo della mascherina che, con l'avvicinarsi della stagione autunnale ed invernale, raccomandiamo venga indossata anche dove non obbligatoria - ha concluso l'assessore -, soprattutto pronto soccorso e negli ambulatori dedicati a pazienti fragili". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tamponi e mascherine: cosa dice la (nuova) circolare di regione Lombardia sul covid

MilanoToday è in caricamento