Ai medici mascherine FFP2 "non a uso medico"? Il "giallo" e la guerra Pd-Ats

Ats sta distribuendo ai medici milanesi mascherine Kn95 con la dicitura "non-medical protective mask"

Mascherine marchiate "non ad uso medico" distribuite ai medici di base? Si apre un nuovo fronte tra Carmela Rozza, consigliera del Partito democratico al Pirellone, e l'Ats milanese. Un botta e risposta sul filo del significato delle parole, più che della sostanza, quello andato in scena venerdì pomeriggio.

Fischio d'inizio per Carmela Rozza, che ha raccolto le lamentele di alcuni medici milanesi: Ats sta loro distribuendo mascherine Kn95 (equivalenti, com'è noto, alle Ffp2) con la dicitura "non-medical protective mask". "Pochi giorni fa - sottolinea la consigliera - i medici di medicina generale protestavano con la Regione perché non gli garantiva i dispositivi di protezione, ora glieli fornisce ma non conformi all’utilizzo medico. Assurdo". 

A stretto giro arriva la replica di Ats. Che anzitutto evidenzia come si tratti, effettivamente, di mascherine Ffp2-Kn95 con parere positivo del Comitato tecnico-scientifico. E ora le parole testuali: "Visto che Ats Città Metropolitana di Milano sta distribuendo Dpi (dispositivi di protezione individuale) e non dispositivi medici, che sono altro (strumenti utilizzati in medicina a fine diagnostico/terapeutico), sarebbe davvero peculiare trovarci scritto «dispositivo ad uso medico»".

Time-out. Secondo i medici, la dicitura è "non-medical protective mask", e nessuno ha mai parlato di volere "dispositivi medici" nel senso di "strumenti diagnostico-terapeutici", ma nel senso di mascherine a uso medico. Si parla in ogni caso di mascherine, evidentemente. Ma andiamo avanti: Ats rimarca che le mascherine in distribuzione "provengono, nella maggior parte, dalla struttura commissariale governativa". Come a dire: se il commissario Covid le fornisce, vanno senz'altro bene.

Chiude polemicamente Ats: "Qualora la consigliera Rozza abbia altri dubbi su materie delle quali non è competente, Ats Città Metropolitana di Milano è disponibile a chiarirli direttamente e senza dover passare da comunicati stampa che generano solo ingiustificato allarme". 

I toni non sono proprio cordiali. Di fatto, da mesi abbiamo assistito al dibattito (e ai consigli) su chi debba indossare quali mascherine. La letteratura in lingua inglese (compreso il sito dell'Oms) considera "medical" le mascherine chirurgiche e i respiratori (K)n95. A noi, il commissario Covid fa invece arrivare Kn95 con la dicitura "non-medical". Che, di primo acchito, forse i medici di base dovrebbero quindi non usare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, file e corse per le scarpe della Lidl (comprate a 12.99 e già in vendita a 200 euro)

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, spacca vetrata all'Esselunga e cerca di rubare i soldi dalle casse: preso

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • Bresso (Milano), due agenti della polizia locale accoltellati: uno è grave

  • Coronavirus, dal 27 novembre la Lombardia vuole diventare zona arancione. Cosa cambia

Torna su
MilanoToday è in caricamento