rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Coronavirus

Coronavirus, 12mila mascherine a medici e pediatri di Milano per i loro pazienti

Partita la distribuzione della fornitura di Regione Lombardia. In arrivo dispositivi alle famiglie anche nei quartieri popolari della città

Nuove mascherine a medici e pediatri di Milano per i propri assistiti. A distribuirle la polizia locale e la protezione civile dopo che Regione Lombardia ha avviato la fornitura. In programma la consegna ai cittadini dei quartieri popolari, ai quali in totale dovrebbero arrivare 100mila mascherine, e la distribuzione sempre gratuita di altri 200mila dispositivi nelle edicole.

In totale - si legge in una nota del Comune - i medici di base e i pediatri di libera scelta riceveranno 12mila mascherine chirurgiche. Mercoledì sono partite  le prime consegne che vedono impegnate sei pattuglie della polizia locale e quattro squadre della Protezione civile milanese.

Ciascuno dei mille dottori riceverà un pacco contenente 100 mascherine da distribuire a chi tra i propri assistiti ne ha bisogno, deve uscire per forza di casa per andare a lavorare, non è riuscito a trovarle altrove e a quanti vivono con persone in quarantena ed è quindi necessario che si proteggano. La consegna a medici e pediatri si concluderà entro venerdì 10 aprile.

“In queste settimane la collaborazione con medici e pediatri di base si è fatta abituale e molto positiva – ha commentato la Vicesindaco e assessore alla Sicurezza Anna Scavuzzo –. Abbiamo già consegnato loro mascherine per proteggersi (ffp2 ed ffp3), gel igienizzante, guanti sterili monouso, liquido sanificante e un primo quantitativo di chirurgiche per i loro assistiti ed ora proseguiamo volentieri questo percorso insieme, perché possano darci una mano a raggiungere chi ne ha davvero bisogno e ne è ancora sprovvisto. Ci auguriamo che questo invio da parte della Regione di 120mila pezzi, per 1,4 milioni di abitanti, sia solo il primo”.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, 12mila mascherine a medici e pediatri di Milano per i loro pazienti

MilanoToday è in caricamento