menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Minacce a Fontana: dossier sul "clima di odio", tra insulti e "incidente stradale occasionale"

Depositato un dossier in procura, il titolo è "Clima di odio", sulle minacce ad Attilio Fontana

Qualcuno gli augura la morte, qualcun altro lo insulta e qualcun altro ancora fa un sinistro riferimento a "un incidente stradale occasionale", come se "quell'incidente" fosse in realtà ad altro. L'avvocato di Attilio Fontana, il legale Jacopo Pensa, ha depositato giovedì mattina in procura a Milano un dossier di 30 pagine - intitolato "Clima di odio" - in cui ha raccolto tutte le minacce che negli ultimi giorni sono state rivolte al presidente di regione Lombardia. 

Nei documenti sono state "sistemate" le intimidazioni on line, ma non solo, che il governatore ha ricevuto durante l'emergenza Coronavirus. Stando a quanto appreso, tra le carte ci sono anche lettere anonime spedite alla famiglia Fontana, tra cui una in cui l'uomo che scrive paventa "un incidente stradale occasionale". Il dossier, che comunque non è parte di una denuncia o di una querela, è stato consegnato al pm Alberto Nobili, capo dell'antiterrorismo.

Dallo scorso 25 maggio, dopo una serie di minacce evidentemente giudicate credibili, Attilio Fontana è sotto scorta ed è sempre sorvegliato dalle forze dell'ordine. La decisione era arrivata dopo che i Carc, Comitati di appoggio alla resistenza per il comunismo, avevano fatto - e firmato - un murale con la scritta "Fontana assassino" in zona Crescenzago. Pochi giorni dopo volantini dello stesso tenore, e con la stessa firma, erano apparsi fuori dalle case popolari al Grasoglio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento