Giorgio e Valentina, morti per Coronavirus nel giro di 24 ore dopo 55 anni di matrimonio

I due si sono spenti uno dopo l'altro nel giro di una giornata. Erano sposati da 55 anni

Giorgio e Valentina, in una foto pubblicata dal sindaco di Sesto

Hanno vissuto la loro vita fianco a fianco. Anche l'ultimo triste, tragico viaggio lo hanno fatto insieme, nella stessa stanza d'ospedale. E quando uno dei due non ce l'ha fatta, si è spento anche l'altro. Quasi che il fato, la vita, sapessero che non si potevano dividere, che non potevano stare lontani l'uno dall'altro. 

Giorgio Tolomeo, 82 anni, e Valentina Cirocco, 76, sono morti nei giorni scorsi a poche ore di distanza tra loro a causa dell'infezione da Coronavirus, quel mostro invisibile che nella sola Lombardia ha già fatto registrare più di 30mila contagi e oltre 4mila vittime. 

Marito e moglie morti insieme dopo 55 anni di matrimonio

A rendere nota la loro storia, con un commosso post su Facebook, è stato Roberto Di Stefano, sindaco di Sesto San Giovanni, la città in cui la coppia viveva da sempre. "Giorgio Tolomeo e Valentina erano sposati da 55 anni e da sempre vivevano a Sesto San Giovanni. Si sono ammalati di coronavirus, hanno anche diviso la stessa stanza d’ospedale e sono morti a distanza di un giorno l’uno con l’altra - ha raccontato il primo cittadino -. Le mie più sentite e sincere condoglianze alla famiglia e ai tutti i loro cari. Riposate in pace".

E infatti Giorgio e Valentina erano finiti insieme al Bassini di Cinisello ed erano stati messi nella stessa stanza. Poi, il quadro clinico di lui si è fatto più grave e nel giro di qualche ora è morto. Poco dopo la stessa sorte è toccata alla sua compagna di vita. 

Coronaviru, contagi e morti a Sesto

Già mercoledì Sesto aveva pianto un altro lutto. A mancare era stato Don Agostino Sosio, parroco dei salesiani della parrocchia Santa Maria Ausiliatrice, anche lui ucciso dal Coronavirus. "La nostra comunità perde una guida spirituale sempre presente e disponibile, un punto di riferimento per tutta la città che, con devozione e sacrificio, non si è mai tirato indietro nei compiti a lui assegnati dalla Chiesa. Sentiremo fortemente la tua mancanza. Ciao, Don Agostino", era stato il ricordo di Di Stefano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella cittadina del milanese, stando a quanto reso noto proprio dal primo cittadino, i numeri continuano a crescere. L'ultimo bollettino ufficiale, diffuso mercoledì pomeriggio, parla di "134 persone contagiate, 19 decessi e 97 persone in isolamento", per un totale di 250 casi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quando si azzerano i contagi a Milano e in Lombardia: le prime previsioni

  • Coronavirus: contagi in calo in Lombardia, ma 458 morti in un giorno. A Milano 3.560 positivi

  • Coronavirus, per la Regione "dati confortanti" ma la crescita dei contagi (e dei morti) è senza fine

  • Coronavirus, ecco l'applicazione per il cellulare: "Vi chiediamo di scaricarla tutti"

  • Coronavirus, gli esperti bocciano l'apertura scaglionata: "Sì a un altro mese di chiusura"

  • Coronavirus, prese due aerei e un taxi per scappare da Milano: donna muore in Sicilia

Torna su
MilanoToday è in caricamento