Covid, un morto a Buccinasco. Il sindaco: "Ats e regione non lo dicono, forse non lo sanno"

Lutto a Buccinasco. Le parole del sindaco, spia di un sistema sempre più in difficoltà

Lacrime, dolore e un pizzico di polemica. Giornata di lutto quella di lunedì per Buccinasco, chiamata a fare i conti con una nuova vittima del coronavirus. A dare il triste annuncio è stato il sindaco del paese del Milanese, Rino Pruiti, in un post dai propri profili social. 

"Devo purtroppo comunicare il decesso di un altro concittadino a causa del covid19. Aveva 76 anni e se n'è andato in pochissimi giorni", ha raccontato il primo cittadino. Ed è stato lui stesso a non nascondere un po' di amarezza e un po' di allarme per come ha scoperto la notizia. "Ho dovuto scoprire della morte facendo indagini perché Ats e regione non lo dicono, oppure, probabilmente, non lo sanno nemmeno", le parole di Pruiti. 

Sfogo e umano dispiacere del sindaco a parte, le sue parole sembrano a tutti gli effetti la spia di un sistema sempre più in difficoltà a causa di una seconda ondata dell'epidemia che si è dimostrata dura almeno quanto la prima, quando - come accadeva ad esempio a marzo - le vittime venivano contate anche giorni dopo nei bollettini ufficiali perché gli uffici della regione o di Ats non riuscivano più a "tenere il conto". Il livello di allarme si sta piano piano alzando, gli ospedali si stanno riempiendo di nuovo e le parole lockdown e coprifuoco sono tornate prepontemente d'attualità, così come le difficoltà nella tragica conta dei morti.

"Sono 17, a questo punto, i concittadini morti dall'inizio della pandemia - ha concluso Pruiti -. Rinnovo il mio invito alla prudenza e al rispetto assoluto delle norme anti-covid". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • Bresso (Milano), due agenti della polizia locale accoltellati: uno è grave

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

  • Violenza sessuale a Milano, ragazza stuprata dal cugino del padre: "Se parli ti taglio la testa"

Torna su
MilanoToday è in caricamento