menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Frame dal video

Frame dal video

Coronavirus, multe alle auto in strada a Milano: "Sospendere immediatamente le sanzioni"

L'appello del centrodestra al sindaco Beppe Sala: "Usare il buon senso in questo momento"

"Sospendere immediatamente l'attività sanzionatoria degli ausiliari Atm relativa ai divieti di sosta". In buona sostanza: fermare, almeno per il momento, le multe in città. È l'appello al sindaco di Milano, Beppe Sala, di dieci esponenti del centrodestra milanese, che hanno richiesto al primo cittadino uno stop alle contravvenzioni nel momento di emergenza legato al Coronavirus con il conseguente obbligo per i cittadini di restare in casa

"Abbiamo ricevuto negli ultimi due giorni moltissime segnalazioni da parte dei cittadini sconcertati dall'attività sanzionatoria degli ausiliari Atm e della Polizia Locale. In un momento di emergenza è possibile che le priorità dell'amministrazione comunale non siano cambiate?", si legge nel documento firmato da consiglieri dei vari municipi dopo che, nella giornata di mercoledì, sui social era diventato virale un video che mostrava tutta la rabbia dei cittadini multati contro due ausiliari al lavoro. 

"Nessuno ha pensato di convocare Polizia Locale e Atm per definire una diversa utilità pubblica, dettata dalla priorità assoluta che è quella di contenere il coronavirus? - continuano i politici meneghini -. Visto che a Palazzo Marino regna il non-senso, ci permettiamo di dare qualche consiglio di buon senso: risulta necessario intensificare le attività di controllo nei mercati settimanali all'aperto, che ci risultano ancora affollati con palesi violazioni del Decreto dell'8 marzo - che sono poi stati sospesi mercoledì dal primo cittadino - e nei giardini e parchi pubblici".

"Dobbiamo evitare gli assembramenti utilizzando anche gli ausiliari, chiaramente nei limiti delle competenze. Rendendo finalmente un servizio per il cittadino e non contro, con vessazioni in questo momento inutili. Perché - propongono dal centrodestra - non mettere a supporto delle famiglie e dei singoli, soprattutto gli anziani, la Polizia Locale e gli ausiliari? Verificando le condizioni di salute, le necessità e incrementando il controllo per evitare assembramenti. Il Sindaco in queste settimane si è prodigato per la 'rinascita della città', evidentemente - concludono - non capendo che oggi l'esigenza è la sopravvivenza". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione, la decisione

Coronavirus

Che fine farà lo smart working a Milano dopo la pandemia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

  • Sport

    Il nuovo logo dell'Inter

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento