menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Corso Como a Milano

Corso Como a Milano

Stretta sulla movida di Milano, Sala: "Non vogliamo fare né gli sceriffi né i giustizieri"

Il sindaco ha difeso l'ordinanza che entrerà in vigore nella serata di martedì

"Siamo davanti a una situazione che come la fai la sbagli e non ci penso neanche a convincere della bontà delle mie azioni ma quello che voglio fare è spiegare la ratio di questa decisione". Lo ha detto il primo cittadino di Milano, Giuseppe Sala, durante il suo videomessaggio sui social pubblicato nella mattinata di martedì 26 maggio. L'argomento? La nuova "stretta sulla movida". Da questa sera, infatti, i locali della città non potranno vendere alcolici e superalcolici da asporto dopo le 19: per consumarli bisognerà essere seduti ai tavoli.

"Non vogliamo fare né gli sceriffi né i giustizieri della notte ma neanche rimanere impassibili di fronte alle situazioni che stiamo vivendo — ha proseguito Sala —. L'unica garanzia che voglio dare ai miei cittadini è che io continuerò a ragionare con la mia testa, a pensare a cos'è meglio per la mia comunità. Non guarderò il consenso, in questo momento c'è una cosa che è rilevante ed è il futuro di Milano e una che è irrilevante che è il mio futuro personale. Voglio continuare a lavorare per la mia città perché il punto centrale è il futuro di Milano".

Divieto di vendere bevande d'asporto: cosa cambia

A partire dalla serata di martedì il questore coordinerà l'intervento di quattro forze dell'ordine (polizia, carabinieri, finanza e "Ghisa") a cui verrà affidato un particolare luogo della movida. Andranno a rotazione e faranno rispettare le regole.

Le forze di polizia, come spiegato dal sindaco durante un incontro con i giornalisti nella serata di lunedì, sanzioneranno chi verrà trovato a bere alcolici sugli spazi pubblici, lontano da locali e dehors. In questo caso rischiano di essere sanzionati coloro che si ritrovano per strada con drink e bevande alcoliche portate da casa o comprate in precedenza e consumate all'aperto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento