Milano, la "rivincita" di Fontana: l'ospedale covid in Fiera aperto ai malati di altre regioni

Il presidente lombardo assicura su Facebook: "Se il governo lo chiede siamo a disposizione"

L'ospedale in Fiera

Ancora vuoto. Ma, forse, non per molto. L'ospedale covid allestito in Fiera a Milano - fortemente voluto dal presidente lombardo Attilio Fontana e realizzato sotto la supervisione di Guido Bertolaso - potrebbe presto essere aperto ai pazienti di altre regioni. 

Dopo essere rimasto sostanzialmente inutilizzato - con immancabili polemiche per i quasi 20 milioni di euro spesi e con gli occhi della magistratura puntati addosso - "l'astronave", come l'aveva ribattezzato lo stesso Bertolaso, potrebbe adesso tornare utile più al resto d'Italia che alla stessa Lombardia. Nelle altre regioni, infatti, i ricoveri in terapia intensiva stanno aumentando più che in Lombardia - il Cotugno di Napoli, ad esempio, sembra già vicino al collasso - e Attilio Fontana ha deciso di tendere la mano. 

"L'ospedale Covid di Fiera Milano è stato realizzato dalla Lombardia come asset strategico per il contenimento di un'eventuale nuova ondata. Se il Governo lo chiede siamo a disposizione del Sistema Sanitario Nazionale e, se necessario, anche per il sostegno ad altre Regioni in difficoltà - ha scritto il governatore martedì sul proprio profilo Facebook -. La Lombardia c'è. Insieme - ha assicurato - ce la faremo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nessun riferimento a regioni specifiche, quindi, ma un'apertura importante ed evidentemente sentita. Una vena polemica è invece apparsa nelle parole di Paolo Grimoldi, deputato brianzolo e segretario nazionale della Lega lombarda. "Per mesi la Lombardia, nel suo momento più drammatico, è stata insultata e sbeffeggiata dal governatore campano De Luca che irrideva i nostri morti, i nostri malati, il nostro personale sanitario - ha scritto su Facebook -. Oggi la Lombardia mette a disposizione i suoi posti letto ospedalieri e i suoi medici e infermieri per curare gli ammalati della Campania, dove la situazione sta sfuggendo di mano. Questo - ha concluso - è il cuore generoso di una grande Regione, di una grande comunità, di un grande popolo".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: lockdown totale per Milano e la Lombardia? Fontana smentisce

  • Anche a Milano esplode la rabbia, rivolta anti Dpcm: molotov, bombe e assalto alla regione

  • Lockdown a Milano? Lunedì si decide il futuro della Lombardia. Ecco la situazione

  • Follia a Il Centro di Arese, fratelli aggrediscono i carabinieri: "Infame, adesso ti taglio la gola"

  • Lombardia, nuova ordinanza: confermato il coprifuoco, recepite le regole del Dpcm

  • Bollettino coronavirus: 5mila contagi in Lombardia, boom di ricoveri. Ecco la situazione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento