rotate-mobile
Coronavirus Fiera / Piazzale Carlo Magno, 1

"Entro fine mese 600 ricoveri in terapia intensiva": pronto a riaprire l'ospedale in Fiera

L'astronave costruita da Bertolaso potrebbe tornare in funzione nelle prossime settimane

Non è ancora arrivata la seconda onda di piena del coronavirus a Milano e in Lombardia. E nei prossimi giorni i numeri sono drammaticamente destinati ad aumentare. La Commissione indicatori prevede che al 31 ottobre ci saranno circa 600 pazienti covid ricoverati nelle terapie intensive e altri 4mila nei reparti. Numeri da capogiro, circa la metà rispetto ai periodi più bui della scorsa primavera, che hanno fatto scattare l'allarme.

La Regione si sta preparando a gestire la piena. E l'ospedale in Fiera potrebbe tornare a funzionare. L'astronave da 20 milioni di euro (realizzata grazie alle donazioni dei privati) è il cuore della "fase tre" del piano voluto dalla squadra di Fontana.

Al momento La struttura è in stand-by ma sarebbe pronta ad entrare in funzione con i primi 54 posti, mentre altri 104 potrebbero essere attivati nel giro di un paio di giorni. Per il momento, comunque, dalla Regione nessuno ha chiesto di trasferire alcun paziente, come ha fatto sapere il Policlinico, struttura ospedaliera cui è stata affidata la gestione sanitaria dell'ospedale da campo.

L'ospedale in Fiera: i numeri

Allestito in 4 settimane e inauguratoufficialmente il 31 marzo, l'ospedale in Fiera è entrato in funzione per i primi pazienti la settimana dopo, il 6 aprile. Erano giorni drammatici, il governatore Attilio Fontanaavvertiva: "Siamo vicini al momento in cui non avremo più letti in rianimazione". Poi l'effetto del lockdown aveva consentito di arginarel'onda di piena. E la struttura è ferma dal 9 giugno, da quando cioè è stato dimesso l'ultimo paziente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Entro fine mese 600 ricoveri in terapia intensiva": pronto a riaprire l'ospedale in Fiera

MilanoToday è in caricamento