menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In Lombardia c'è una petizione per avere un commissario ai vaccini (e raccoglie mille firme all'ora)

La petizione lanciata da Santo Minniti, presidente del municipio 6. In 5 ore oltre 5mila firme

Il "titolo" è chiaro, chiarissimo: "Subito un commissario per i vaccini in Lombardia". Su Change.org è stata lanciata una petizione per chiedere l'intervento del governo in Lombardia, una regione che sta avendo difficoltà con la campagna vaccinale anti covid, legate soprattutto alle difficoltà di Aria spa, la società del Pirellone a cui è stata affidata la gestione delle prenotazioni e che lunedì è stata rivoluzionata dal presidente Attilio Fontana. 

A lanciare la raccolta firma è stato Santo Minniti, presidente del municipio 6 di Milano - in quota Pd - che sul proprio profilo Facebook ha spiegato: "Ogni giorno di ritardo nelle vaccinazioni vuol dire maggiori sacrifici delle famiglie lombarde, chiusura delle attività, didattica a distanza, aumento delle vittime per Covid. Sono sempre stato contrario all'idea di commissariamento finché al governo c'erano forze politiche diverse da quelle elette in Lombardia, ma adesso che nel governo siede anche il centrodestra non c'è più ragione di non farsi aiutare". "Regione chieda l'aiuto di un commissario inviato dal governo - il suo appello -. Aiutatemi firmando e condividendo questa petizione".

E proprio nella petizione è spiegato il perché di questa richiesta, anche se in realtà la Lombardia un commissario alla campagna vaccinale lo ha già ed è Guido Bertolaso, voluto dal governatore in persona. "La Lombardia è la prima regione italiana per numero di vittime Covid, ma è tra le ultime, quartultima, per percentuale di vaccini somministrati. Il ritardo nella partenza delle vaccinazioni, la disorganizzazione nelle prenotazioni, i disagi subìti per le inefficienze del sistema Aria, voluto e creato da Regione Lombardia, hanno procurato danni ai cittadini e la sensazione di una odissea senza fine", si legge su Change.

"I lombardi chiedono solo un servizio sanitario capillare ed efficiente e un sistema di vaccinazione rapido e che funzioni, la regione invece gioca allo scaricabarile prima sul governo, ora sul portale per le prenotazioni di Aria, costato 22 milioni di euro di denaro pubblico. Abbiamo bisogno di uscire subito dallo scontro interno agli organi regionali: Fontana e Moratti chiedano aiuto immediato al governo e alle componenti commissariali affinché la campagna vaccinale, e quindi le possibilità di una rapida uscita dalla pandemia, proceda con la stessa efficienza delle più virtuose regioni italiane", l'auspicio di Minniti.

"La Lombardia tornerà grande, ma per farlo ha bisogno di tutto l'aiuto possibile e di non essere lasciata da sola: il governo Draghi - si conclude il messaggio che accompagna la petizione - nomini un commissario che garantisca una veloce ripresa e la salute dei cittadini lombardi". In 5 ore, la raccolta ha già registrato oltre 5mila firme. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

  • Sport

    Il nuovo logo dell'Inter

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento