menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vaccinazioni anticovid per gli over80: 15mila la prima settimana, 100mila dal 1° marzo

Nella prima settimana verranno inoculate 15mila dosi, successivamente il numero crescerà

Inizieranno domani le vaccinazioni "di massa" per gli anziani over80 che a partire da lunedì 15 febbraio hanno prenotato il vaccino. La campagna, comunque, non partirà subito "a cannone": nella prima settimana la Regione prevede di inoculare 15mila dosi per poi passare a 50mila la settimana prossima e 100mila nella settimana del 1° marzo. Il piano è stato illustrato da Marco Trivelli, dg Welfare della Regione, in commissione Sanità al Pirellone nella mattinata di mercoledì 17 febbraio.

Sempre nella giornata di giovedì 18 febbraio ci sarà un incontro specifico tra i sindacati dei medici di base "per stabilire quali saranno le modalità per le somministrazioni a domicilio", ha spiegato Trivelli. Il direttore generale al welfare lombardo ha spiegato che i medici di medicina generale sono i soggetti "prioritari" per le vaccinazioni degli over 80 che non possono spostarsi e, quindi, raggiungere i centri vaccinali (in tutta la Regione sarebbero tra i 65mila e i 70mila).

Diversi medici avevano espresso perplessità sulla possibilità di somministrare il siero, viste la complessità di conservazione del vaccino. "Da ieri sappiamo che il vaccino Moderna è consegnabile agli Mmg già in siringa, quindi nella forma predisposta per la somministrazione", ha spiegato Trivelli. Una novità che potrebbe agevolare gli operatori sanitari che non dovranno più estrarre la dose direttamente dalle fiale. Se i medici di base non saranno disponibili a raggiungere il paziente a casa, "interverranno le Usca o i servizi di assistenza domiciliare", ha concluso Trivelli.

Le adesioni al piano vaccinale

Secondo gli ultimi dati diffusi dalla squadra del governatore Fontana la Regione ha registrato quasi 251mila adesioni alla campagna vaccinale: 218.497 attraverso il portale, 29.835 attraverso le farmacie e 2.513 attraverso i medici di medicina generale. Si tratta di oltre un terzo degli anziani interessati, circa 726mila. La piattaforma online creata per prenotare il vaccino, dopo i primi rallentamenti, funziona a pieno regime.

La situazione vaccinale: quanti sieri sono stati somministrati

Dal vaccino day del 27 dicembre in Lombardia sono state somministrato 527.377 dosi (su 602.080 disponibili, il rapporto è del 87.59 %), stando a quanto è possibile verificare sul sito apposito creato dal ministero della Salute (dati aggiornati alle 7:00 di mercoledì 17 febbraio). Tra i vaccinati 356.101 sono donne e 171.276 uomini. Per il momento la fascia d'età maggiormente coperta è quella tra i 50 e i 59 anni, con 140.778 'pazienti' sul totale. Seguono le fasce tra i 40-49 (103.458), 30-39 (79.666) e 60-69 (69.300). Sui 527.377 vaccinati, ben 318.063 sono operatori sanitari, 148.349 sono personale non sanitario e 57.642 ospiti delle Rsa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento