Coronavirus

Variante delta, secondo Pregliasco dobbiamo aspettarci mini lockdown mirati

Il virologo interviene sulla variante del covid, molto più contagiosa del virus originale. A Maiorca, intanto, 850 positivi dopo le feste di fine anno scolastico

Rischio di nuove zone rosse o mini lockdown in Italia con l'espansione della variante delta (e delle sue sottovarianti) di covid? "Temo di sì", ha risposto Fabrizio Pregliasco, virologo della Statale di Milano, intervistato lunedì mattina da Agorà Estate su Rai Tre.

"Dovremo andare in modo flessibile, magari a fare come in Israele, nei momenti in cui possa esserci una diffusione più ampia e in territori specifici", ha commentato, riferendosi a lockdown localizzati o alla reintroduzione di zone rosse mirate. La variante delta, ora dominante in diversi Paesi tra cui Russia e Regno Unito, si diffonde molto più rapidamente di quelle finora isolate. Il tasso di contagiosità preoccupa parecchio le autorità sanitarie.

"Convivremo con il coronavirus"

"Quella con il coronavirus sarà una convivenza", ha messo in guardia Pregliasco prefigurando il futuro, "ovviamente molto più civile vista la grande quantità di vaccini" che sono stati e verranno somministrati: "Il punto - ha concluso lo scienziato - è non sottovalutare una patologia che nella gran parte dei casi non è grave, ma proprio per questo si diffonde e si diffonde bene".

Il caso più recente? Nell'isola di Maiorca, alle Baleari, 850 giovani sono stati trovati positivi alla variante delta del covid e tremila si trovano in quarantena dopo feste e concerti per festeggiare la fine dell'anno scolastico: erano arrivati da tutta la Spagna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Variante delta, secondo Pregliasco dobbiamo aspettarci mini lockdown mirati

MilanoToday è in caricamento