Coronavirus, a Milano udienze limitate in Tribunale: le nuove regole

Massimo due udienze per ogni sezione penale

Ridotte le udienze nel Tribunale di Milano a causa della pandemia Covid, con la seconda ondata autunnale. Il presidente del Tribunale, Roberto Bichi, ha disposto una riorganizzazione delle udienze stesse fino al 31 gennaio 2021: nel settore penale, i presidenti delle dodici sezioni organizzeranno i calendari con un numero massimo di due udienze al giorno, ed eventualmente una terza udienza compatibilmente con la possibilità di avere "effettiva assistenza" da parte del personale di cancelleria.

I presidenti di sezione hanno qualche giorno per riorganizzare i calendari, poi dal 16 novembre le nuove regole saranno operative. Tra i procedimenti da privilegiare quelli sui reati di criminalità organizzata, terrorismo e sfera sessuale. Inoltre per quanto possibile si farà il massimo ricorso alla moodalità da remoto per celebrare e partecipare alle udienze. Non è tutto: i giudici dovranno cercare di limitare la citazione di testimoni alle persone che provengono dall'area metropolitana di Milano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La Lombardia diventa zona arancione: adesso è ufficiale. Ecco da quando e cosa cambia

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

  • Fontana: "Milano rimane zona rossa. Governo vuole mantenerla fino al 3 dicembre"

Torna su
MilanoToday è in caricamento