Milano, la protesta delle boutique del Quadrilatero: "Lockdown non è la soluzione"

La nota di MonteNapoleone District, che riunisce oltre 130 marchi del lusso del Quadrilatero

Montenapoleone

"La chiusura non è la soluzione" per MonteNapoleone District, che riunisce oltre 130 marchi del lusso del Quadrilatero della Moda milanese. In un comunicato, l'associazione "esprime il proprio disappunto sulle misure adottate e dubbi sui potenziali benefici, manifestando molta preoccupazione sull'impatto che tali provvedimenti potranno causare".

Dall'inizio della pandemia, MonteNapoleone District e i suoi Associati "hanno adottato piani specifici e realizzato investimenti concreti per la prevenzione e salvaguardia dei consumatori e degli addetti, oltre al contingentamento dei visitatori e turni di lavoro flessibile, che hanno ridotto significativamente il traffico nel Quadrilatero, un'area che già opera in orari non considerati di "punta".

Pur comprendendo che "la salvaguardia della salute sia l'obiettivo primario delle istituzioni", il presidente Guglielmo Miani ritiene "sia importante continuare a garantire l'apertura di negozi e punti di ristoro per preservare una "normalità", come concesso agli operatori dei servizi alla persona. Senza dimenticare i consistenti danni economici, che potrebbero anche diventare strutturali, auspichiamo quindi un ripensamento dei provvedimenti con una strategia e obiettivi che consentano una gestione efficace dell'emergenza sanitaria e tutelino al contempo il sistema di aziende di una Regione nevralgica per l'intero Paese". 

Federmoda: tanti negozi rischiano fallimento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, file e corse per le scarpe della Lidl (comprate a 12.99 e già in vendita a 200 euro)

  • Milano, spacca vetrata all'Esselunga e cerca di rubare i soldi dalle casse: preso

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • Bresso (Milano), due agenti della polizia locale accoltellati: uno è grave

  • Coronavirus, dal 27 novembre la Lombardia vuole diventare zona arancione. Cosa cambia

  • Violenza sessuale a Milano, ragazza stuprata dal cugino del padre: "Se parli ti taglio la testa"

Torna su
MilanoToday è in caricamento