menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid, Sala e Raggi: «La ripresa sia verde e rivolta alle città»

La dichiarazione congiunta dei sindaci di Roma e Milano

Promuovere una ripresa «verde, giusta e locale» per il post Covid. Lo chiedono Giuseppe Sala e Virginia Raggi, sindaci di Milano e Roma, che presiederanno a giugno 2021 il Summit Urban 20, l'iniziativa di diplomazia cittadina che riunisce le città degli Stati membri del G20, coordinata dal network C40 Cities e Ucgl (United Cities and Local Governments). La dichiarazione dei due sindaci, che sarà condivisa con la presidenza italiana del G20 il 9 marzo, presenta una visione su come la ripresa dal Covid debba affrontare con efficacia l'emergenza climatica, ridurre le disuguaglianze e supportare le città e le amministrazioni locali per raggiungere questi obiettivi.

Secondo Raggi e Sala, la ripresa dovrà essere verde nel senso di smettere di finanziare i combustibili fossili, investire nel trasporto pubblico, creare un sistema alimentare più sostenibile, costruire città che integrino la natura e mantenere l'APS (Aiuto Pubblico di Sviluppo) allo 0,7% del Pil. Dovrà essere giusta nel senso di predisporre recovery plan che dirottino almeno il 40% delle risorse sugli investimenti climatici per le comunità svantaggiate, incrementare la partecipazione delle donne al lavoro, dare sostegno ai lavoratori essenziali e garantire un equo accesso ai vaccini in tutti gli Stati. Dovrà, infine, essere locale nel senso di basare la ripresa sui servizi pubblici locali, dedicando alle città pacchetti di incentivi e includendo almeno il 30% di progetti urbani nei recovery plan nazionali.

«Finora, i Paesi del G20 hanno annunciato cumulativamente 13 trilioni di dollari in sostegno fiscale, pacchetti di incentivi e piani per la ripresa da Covid . Nell'anno della COP26, è necessario che il più grande investimento pubblico dai tempi del Piano Marshall sia utilizzato in modo lungimirante e strategico, così non solo da ridurre drasticamente le emissioni di gas serra, ma anche creare posti di lavoro sostenibili e migliorare la resilienza e l'equità. Chiediamo al G20 di essere ambizioso e risoluto. I sindaci dei Paesi del G20 sono stati in prima linea nella risposta sia al Covid sia alle crisi climatiche, attraverso la fornitura di servizi pubblici, e hanno sviluppato un programma ambizioso per ridurre le emissioni di gas serra, supportare posti di lavoro, aumentare la resilienza e migliorare il benessere di tutti i nostri cittadini», dichiarano Sala e Raggi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione, la decisione

Coronavirus

Che fine farà lo smart working a Milano dopo la pandemia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

  • Sport

    Il nuovo logo dell'Inter

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento