menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine repertorio

Immagine repertorio

Nuove regole anti-contagio per i mezzi di Milano: spariscono i bollini, arriva il gel

Nelle stazioni della metro arriverà il gel igienizzante per i passeggeri. Ecco come funzionerà

Cambiano le regole sui mezzi pubblici: sono destinati a sparire i bollini rossi sul pavimento delle stazioni e (quasi tutti) i cartelli sui posti dove non ci si può sedere. In attesa della pubblicazione del Dpcm del governo, che modificherà le regole di distanziamento, a Milano sono iniziati i programmi per aumentare la capienza sui mezzi pubblici eliminando la regola del metro di distanza e passando dall'attuale 65% all'80%, come richiesto da Palazzo Marino e Regione per evitare che il sistema trasporti andasse in tilt.

La segnaletica comparsa a maggio per rispettare la distanza di sicurezza sparirà mentre le stazioni della metro verranno dotate di dispenser con gel igienizzante; verranno installati nei mezzanini per invitare i passeggeri a sanificare le mani. Atm, inoltre, sta pensando ad avviare una sperimentazione dei dispense anche sui filobus della linea 90/91. Non sparirà, invece, l'obbligo della mascherina che dovrà essere indossata a bordo di ogni mezzo.

Non solo: resteranno separati anche i flussi in entrata e in uscita dalle stazioni della metro, utili per evitare "incroci pericolosi" tra passeggeri. Aggiornamenti anche per i tornelli che verranno tarati nuovamente per chiudersi quando la capienza della banchina raggiungerà il numero massimo di passeggeri consentito (pari all'80%); per i mezzi di superficie invece spetterà all'autista quando bloccare la salita di altri passeggeri per evitare affollamenti.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Milano usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento