Coronavirus

Covid al Pirellone: il leghista Riccardo Pase è positivo al tampone

L'esponente del Carroccio risulta asintomatico. Saranno testati i 14 contatti interni al palazzo, tra consiglieri e collaboratori

E' positivo al covid da lunedì 12 ottobre il consigliere regionale lombardo della Lega Riccardo Pase, presidente della commissione ambiente al Pirellone. Lui stesso lo rende noto sottolineando che continua a lavorare e mercoledì presiederà regolarmente una seduta di commissione, anche se ovviamente lo farà da remoto. L'esponente del Carroccio non ha al momeno sintomi e le sue condizioni generali sono buone.

Il tracciamento dei contatti è immediatamente scattato all'interno del palazzo del consiglio regionale. Tra consiglieri e collaboratori del gruppo della Lega, sono state individuate quattordici persone che saranno sottoposte al tampone covid, e il tracciamento si allargherà se verranno riscontrate ulteriori positività. Queste quattordici persone sono tenute intanto all'isolamento fiduciario.

Chi è Riccardo Pase

Classe 1973, Pase è iscritto alla Lega dal lontano 1991. E' stato a lungo segretario del partito nella zona della Martesana. Vive a Senago (Milano), città per cui è stato più volte candidato a sindaco e ha ricoperto il ruolo di consigliere comunale e, dal 2010 al 2012, vice sindaco e assessore all'urbanistica. Con il fratello è imprenditore nel settore della fabbricazione di tubazioni preisolate per l'edilizia.

Covid in Regione: il ricovero di Mattinzoli, l'isolamento fiduciario di Fontana

Non è la prima volta che il coronavirus "entra" in Regione Lombardia. Il caso più problematico è stato quello dell'assessore allo sviluppo economico Alessandro Mattinzoli, esponente di Forza Italia originario di Brescia, che ha anche dovuto subire un ricovero in ospedale. Nei primi giorni di contagi, a febbraio, il presidente della giunta Attilio Fontana ha dovuto osservare un periodo di isolamento perché una sua stretta collaboratrice era risultata positiva al coronavirus. Positivo al covid anche l'ex direttore generale welfare Luigi Cajazzo, coinvolto nella polemica sulla riapertura immediata del pronto soccorso dell'ospedale di Alzano Lombardo, domenica 23 febbraio, nonostante i primi casi di covid riscontrati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid al Pirellone: il leghista Riccardo Pase è positivo al tampone

MilanoToday è in caricamento