Milano, abbonamenti a bus, metro e treni: arriva il rimborso causa Covid per i passeggeri

L’Atm ha fatto sapere nei giorni scorsi che l’amministrazione comunale "sta lavorando con Governo e Anci per il prolungamento degli abbonamenti". Cosa dice il decreto rilancio

Repertorio

Buone notizie per i pendolari che a causa dell’emergenza Covid non hanno potuto utilizzare il proprio abbonamento acquistato per viaggiare su treni, autobus, tram e metropolitane. Il "decreto rilancio" ha infatti introdotto il rimborso dei costi sostenuti per l’acquisto di abbonamenti di viaggio per servizi ferroviari e di trasporto pubblico dai viaggiatori. Possono accedere alla richiesta di ristoro i possessori di un abbonamento ferroviario o di trasporto pubblico locale in corso di validità durante il periodo interessato dalle misure governative e non hanno potuto utilizzare, del tutto o in parte, il titolo di viaggio.

Abbonamento non utilizzato, come chiedere il rimborso

La richiesta di rimborso dovrà essere inoltrata alla società che gestisce il servizio "allegando la documentazione comprovante il possesso del titolo di viaggio" e un'autocertificazione con la quale l’utente dovrà attestare che non ha potuto utilizzare l’abbonamento.  "Entro quindici giorni dalla ricezione della comunicazione", si legge nel decreto, "il vettore procede al ristoro" che può avvenire con l’erogazione di un vocheur o con il prolungamento della durata dell’abbonamento "per un periodo corrispondente a quello durante il quale non ne è stato possibile l’utilizzo".

Ma le modalità del rimborso sono ancora da definire

Fin qui il decreto. Nella realtà dei fatti però, almeno per quanto riguarda il trasporto pubblico locale, le società che gestiscono i servizi di trasporti non si sono ancora mosse.

A Milano l’Atm ha fatto sapere nei giorni scorsi che l’amministrazione comunale "sta lavorando con Governo e Anci per il prolungamento degli abbonamenti. Come gestore del servizio di trasporto - si legge nel breve comunicato - recepiremo le decisioni una volta deliberate e comunicheremo le modalità per attuarle".

In sostanza, Comune di Milano, governo e Anci sono attorno a un tavolo per stabilire le varie misure da adottare e sembra che la linea scelta sia quella del prolungamento. È verosimile, quindi, che agli abbonamenti vengano aggiunti i due mesi - marzo e aprile  - "persi" a causa dell’emergenza sanitaria.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Milano usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La Lombardia diventa zona arancione: adesso è ufficiale. Ecco da quando e cosa cambia

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

  • Fontana: "Milano rimane zona rossa. Governo vuole mantenerla fino al 3 dicembre"

Torna su
MilanoToday è in caricamento