menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, i risultati dei test: quasi 1 positivo su 2 tra le persone in quarantena in regione

L'assessore al Welfare, Giulio Gallera, ha reso noti i primi risultati dei test sierologici

Quasi il 50% di positivi al Coronavirus tra le persone in quarantena fiduciaria in regione. Meno, molto meno guardando soltanto a Milano. Venerdì pomeriggio l'assessore al Welfare lombardo, Giulio Gallera, ha reso noti i risultati dei test sierologici effettuati "a cittadini in quarantena fiduciaria e agli operatori sanitari, su disposizione delle Ats e delle Asst della Lombardia". 

Al 13 maggio sono state processate 66.187 analisi: "Gli esiti dei prelievi ematici per l'individuazione degli anticorpi neutralizzanti - ha informato lo stesso assessore - delineano una situazione ben definita. Fra i soggetti in quarantena la media regionale delle positività si attesta al 42,1% su 19.405 test processati, con punte del 60 nella zona di Seriate, del 55 nel bresciano e del 47 nell'area afferente all'Asst di Crema".

Gli altri 46.782 test sono invece stati eseguiti su medici, infermieri e tutti quelli che hanno lavorato negli ospedali. "Fra gli operatori sanitari - ha proseguito Gallera - il numero dei casi positivi si attesta sul valore medio del 13,6% su base regionale, con oscillazioni strettamente correlate alla diffusione geografica della pandemia. L'aggiornamento settimanale dei dati, secondo gli esperti, conferma la bontà e l'efficacia delle misure messe in atto da Regione Lombardia".

Test sierologici, i numeri di Milano

Dalla fotografia dei risultati emerge una Lombardia spaccata a metà, con Brescia, Bergamo e Pavia coi numeri e le percentuali più e tutte le altre città che tutto sommato reggono. 

Sotto la Madonnina, stando ai numeri forniti dal Pirellone, sono stati processati 3.545 test di persone in quarantena fiduciaria e soltanto 699 - il 19,7% - sono risultati positivi. Percentuale ancora più bassa per gli operatori sanitari: su 10.493 prelievi in 866 campioni - l'8,3% - sono stati riscontrati gli anticorpi neutralizzanti, mentre 9.231 sono risultati negativi e 396 "dubbi". 

"I prelievi proseguono in modo incessante - ha concluso Gallera -. Abbiamo già consegnato 200.000 kit alle aziende sanitarie e ai laboratori di riferimento. Dopo medici e infermieri, nei prossimi giorni inizieremo ad eseguire i test agli esponenti delle forze dell'ordine". Tutte le persone risultate positive - ha poi rimarcato Gallera - saranno sottoposte al tampone. 


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate al 20 gennaio per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento