rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Coronavirus

"La variante Delta del covid coinvolge di più i bambini", ha detto Pregliasco

Il virologo non teme un Natale 'blindato' con ospedali al collasso

L'indice Rt a 1,21. Il parametro a cui ci siamo abituati nel corso del 2020 e del 2021, relativo alla diffusione del virus del covid, è elevato e inquieta gli scienziati. Lo ha detto Fabrizio Pregliasco, virologo della Statale di Milano, ospite ad Agorà su Rai Tre lunedì mattina. "Intorno a noi c'è una situazione non piacevole, guardiamo alla Slovenia e all'Austria", ha aggiunto.

Il parametro dell'indice Rt non è più quello significativo per decidere i passaggi da un colore all'altro delle varie Regioni italiane: ora conta di più l'indice di occupazione degli ospedali, che resta basso anche grazie alla diffusione dei vaccini. Ma, di per sé, l'Rt a 1,2 indica che il virus si sta diffondendo velocemente. Secondo Pregliasco, intorno a Natale vi saranno circa 30 mila casi in Italia. Il virologo è comunque ottimista sul fatto che, grazie alle vaccinazioni, il sistema sanitario "non sarà stravolto come accaduto nelle precedenti ondate".

Preoccupa piuttosto la diffusione del virus tra i bambini, più facile con la variante Delta (dominante), considerando anche che i minori di dodici anni non possono, al momento, vaccinarsi. "La variante Delta li coinvolge di più. Sarà una scommessa per avvicinare i genitori alle vaccinazioni", la conclusione del virologo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La variante Delta del covid coinvolge di più i bambini", ha detto Pregliasco

MilanoToday è in caricamento