rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Coronavirus

Sala: "Dopo la pandemia è d'obbligo trasformare Milano"

Il sindaco lo ha detto attraverso un video messaggio giovedì 26 novembre

La pandemia di covid come opportunità di cambiamento per Milano. È questa la visione espressa dal sindaco Beppe Sala nella mattinata di giovedì 26 novembre in un video video per l'iniziativa Jennercafe di Legacoop Lombardia.

"La pandemia ha dimostrato la fragilità delle nostre città dal punto di vista sociale - ha affermato il primo cittadino -. Faccio fatica a dire che la pandemia è un'opportunità di cambiamento, avendo avuto 3mila morti nella mia città, ma il cambiamento è un obbligo e adesso dobbiamo accelerare. Le città in tutto il mondo stanno pagando un prezzo elevato. Sono però convinto che la ripartenza avverrà proprio dalle città, che hanno le università, la creatività, l'imprenditoria, l'impegno dei cittadini". 

"Le città - ha aggiunto il sindaco - devono essere trasformate:dal punto di vista ambientale, attraverso la rivoluzione digitale e in un'ottica di una maggiore equità sociale. Attraverso la trasformazione ambientale si può creare lavoro e impresa. L'elezione di Biden porterà probabilmente un'accelerazione negli Stati Uniti e nel mondo su questo percorso. La trasformazione ambientale si associa anche a una rivoluzione digitale necessaria: da ex uomo delle tecnologie penso che sia veramente il momento perché ci sono una serie di servizi che ormai sono maturi e che possono trasformare in meglio il nostro modo di vivere e lavorare".

La scorsa settimana Sala aveva spiegato come Milano "per un paio d'anni probabilmente avrà un milione di persone in meno", a causa del crollo del turismo e della diffusione dello smart working. Già in questa occasione si era però detto fiducioso che la ripartenza post epidemia avvenga comunque dalle città e nel segno di un cambiamento positivo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sala: "Dopo la pandemia è d'obbligo trasformare Milano"

MilanoToday è in caricamento