menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Repertorio

Repertorio

Sala: "Sono preoccupato per Milano, soffre crisi di più: 22mila posti lavoro persi"

"Stiamo lottando per non tagliare servizi e stiamo chiedendo una mano anche a questo governo", ha detto il sindaco

Ottimista per il futuro di Milano ma preoccupato per questo periodo che ci attende, perché la città sta soffrendo particolarmente la crisi legata alla pandemia. Così il sindaco di Milano, Beppe Sala durante la presentazione della nuova iniziativa 'Credito solidale 2.0' promossa da Fondazione Welfare Ambrosiano.

"Il Comune continuerà a fare la sua parte - ha aggiunto il primo cittadino - con un poderoso intervento sul welfare anche se Milano sta soffrendo più di altre realtà. Le altre città non hanno questo fiore di società partecipate che in periodi normali ti garantiscono dividendi, ma quando poi vengono a mancare come è accaduto con la crisi si crea un problema".

"Così anche per il sistema di trasporto - ha detto ancora Sala - è a costi fissi e se non hai entrate le casse ne risentono. Stiamo lottando per non tagliare servizi e stiamo chiedendo una mano anche a questo governo".

Il sindaco ha chiosato ricordando che nel 2020 il Pil di Milano è calato dell'11% e che "nonostante il blocco dei licenziamenti sono stati persi 22mila posti di lavoro, immaginate quante famiglie fanno fatica ad arrivare alla fine del mese".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione, la decisione

Coronavirus

Che fine farà lo smart working a Milano dopo la pandemia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

  • Sport

    Il nuovo logo dell'Inter

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento