menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Screenshot da Fb/Beppe Sala

Screenshot da Fb/Beppe Sala

Sala: "Dovremo preoccuparci per riapertura? Molto dipende dai nostri comportamenti"

Il sindaco di Milano lo ha detto nel suo video messaggio di sabato 2 maggio

"Siamo vicini a una prima riapertura parziale e molti mi esprimono preoccupazione. Cosa succederà e quando dovremo preoccuparci se il contagio torna a salire? Una formula matematica non c'è ma di sicuro vi posso dire che la mia vigilanza sarà attenta". Queste le parole del sindaco di Milano Beppe Sala nel suo video messaggio di sabato.

Vigilanza e comportamenti individuali

"La riapertura - ha continuato il primo cittadino sui social - è sostanziata dal giudizio della sanità che ci dice che a oggi la situazione è sufficientemente sotto controllo. Cosa succederà con questa Fase 2 lo vedremo, molto dipenderà dai nostri comportamenti. Di certo cercherò di misurare con attenzione un'eventuale ripresa nella crescita dei contagi".

"A Milano - prosegue Sala - vengono fatti circa 1000 tamponi al giorno, non di più. Questi 1000 tamponi nelle ultime due settimane hanno portato alla luce una media di 143 contagi al giorno. Io considero questa una base di partenza. La domanda è quando dovremo preoccuparci? Questo numero, 143, non è che la punta  dell'iceberg, come ha dichiarato l'Istituto di sanità. In realtà i contagi sono molto di più. Ma questo numero rimane comunque rappresentativo della realtà della diffusione".

"Io vi posso dire - ha concluso il sindaco - che la mia vigilanza sarà attenta, ogni giorno rimarrò in contatto con medici negli ospedali, dei pronto soccorso e di famiglia. E analizzerò i numeri che abbiamo a disposizione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento