menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rt sbagliato, il sindaco Sala: "La Lombardia non la butti in rissa e mostri i dati"

"Possibile che l'algoritmo sia errato solo con la Lombardia?", si chiede il primo cittadino

"Buttare in rissa la questione sull’Rt lombardo certamente contribuisce a non far emergere la verità. E i cittadini lombardi, questa volta più che mai, hanno diritto di sapere come stanno le cose".

Testo e musica del sindaco Beppe Sala, che interviene domenica mattina sulla querelle che, nelle ultime 24 ore, ha suscitato un vespaio di polemiche: la Regione Lombardia che accusa il governo di aver "sbagliato" i dati e di averla messa in zona rossa con calcoli errati. Ma l'Iss (Istituto superiore sanità), in puntuali precisazioni, ha mostrato come il Pirellone desse numeri non completi, non specificando i guariti (dopo 2 settimane di isolamento) dai contagiati. Risultato: molti più positivi di quelli effettivi e Rt sballato.

E il dubbio di Sala è quello che, da più parti, si è alzato contro la Regione: possibile che questi problemi avvengano sempre e solo con la Lombardia guidata da Attilio Fontana? "Ma una cosa è chiara. Il sistema è collaudato, essendo in funzione da mesi, una sola Regione (la Lombardia per l’appunto) sostiene che l’algoritmo di compilazione ha una falla mentre per tutte le altre Regioni ha sempre funzionato senza problemi", si chiede il primo cittadino.

"Possibile che ci abbia visto giusto solo la nostra Regione? La cosa più semplice per chiudere la questione è che la Regione Lombardia faccia vedere i dati. Il calcolo dell’RT è un fatto eminentemente tecnico, non politico", conclude.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Isolata in Lombardia una nuova (e rarissima) variante di covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento