Zona rossa, il sindaco Sala abbandona la 'rivolta': "Milanesi, state a casa il più possibile"

Le parole del sindaco nel classico video postato su Facebook. Il suo appello ai cittadini

Nessuna "rivolta", che comunque - assicura - non c'è mai stata. E un appello al rispetto delle regole. Il sindaco Beppe Sala, nei giorni scorsi molto critico verso le nuove misure introdotte per contenere l'epidemia di coronavirus - su tutti la zona rossa -, stempera i toni e invita tutti alla calma proprio mentre Milano e la Lombardia affrontano le prime ore del (nuovo) lockdown

"Chi fa il mio lavoro deve cercare di essere sempre il più chiaro possibile e a volte non è semplice. Oggi un quotidiano titola «Sala guida la rivolta dei sindaci», ma io non guido nessuna rivolta", ha detto il primo cittadino nel suo ormai consueto video mattutino su Facebook. ”È successo che dei miei colleghi, sindaci lombardi, hanno legittimamente scritto al ministro Speranza e al presidente Fontana chiedendo di avere visibilità dei dati riguardanti la loro provincia, ipotizzando che che le loro province non siano da considerarsi rosse, ma arancioni". 

"Ecco, questo non riguarda Milano, sia chiaro", ha assicurato Sala, sposando un po' la linea del governatore Attilio Fontana che venerdì mattina ha voluto chiarire di non essere contrario alla zona rossa, soprattutto non per il capoluogo meneghino. "Permettetemi di tornare sulle due cose che sto dicendo in questi giorni. La prima è una mia opinione personale, ma penso che sia rischioso frazionare l'Italia fino alle singole province, tra l'altro sulla base di un algoritmo molto complesso", ha ribadito il sindaco, che giovedì aveva già espresso gli stessi dubbi. 

"Però c'è una seconda - ha continuato -. Le decisioni del governo vanno rispettate e ci metto del mio, vi dirò di più: invito i milanesi a stare a casa il più possibile in queste giornate difficili. Perché - ha concluso Sala - il contributo che la nostra comunità può dare in questo momento è quello di stare unita e fare la sua parte affinché questa crisi pandemica, che si sta trasformando in crisi sociale ed economica molto profonda, sia abbreviata". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, la Lombardia è zona arancione: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

  • Milano, la Lombardia è zona rossa: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

  • Coronavirus, fa paura la variante brasiliana del covid, Galli: "È una cosa pesante purtroppo"

  • Milano, il negozio vieta l'ingresso "alle persone vaccinate di recente": il cartello diventa virale

Torna su
MilanoToday è in caricamento